• Tempo di Lettura:2Minuti

È passato quasi un anno dall’arrivo di Dusan Vlahovic alla Juventus per molti è stato poco d’impatto, ci si aspettava di più dal giovane attaccante che aveva fatto vedere grandi cose alla Fiorentina. Di questo pensiero è Borja Valero: l’ex centrocampista viola ha parlato del rendimento del serbo con la maglia bianconera, sottolineando l’amarezza intorno al suo rendimento a Torino. Ecco le parole dell’attuale commentatore di DAZN.

Le parole di Borja Valero

Solo 13 reti per Vlahovic con la maglia della Juventus fra la scorsa stagione di Serie A e quella attuale. Nell’ultimo periodo non è al top per via della pubalgia ma il numero 9 bianconero è pronto a tornare in campo. Ma Borja Valero ci tiene a sottolineare la differenza del suo rendimento quando era alla Fiorentina.

“Sicuramente le aspettative su Vlahovic dei tifosi bianconeri erano molto alte, anche per tutto ciò che aveva fatto vedere a Firenze. Inoltre va considerata pure la cifra che la Juventus ha speso per assicurarselo. È vero che sono mancati tantissimi giocatori che lo potevano aiutare, ma a quei livelli, pagato così tanto, doveva fare di più”.

Il ricordo su Salah

Suo compagno di squadra alla Fiorentina, Borja Valero ha voluto parlare anche di Salah, ricordando i tempi insieme a Firenze.

“Mi ricordo il nostro primo allenamento insieme. Aveva una caratteristica unica, e tutti potrebbero pensare alla velocità o al dinamismo, cose effettivamente vere, ma io mi riferisco al fatto che vinceva tutti i rimpalli del mondo. Provando a sfidarlo nell’1 contro 1 sapevi già che te lo saresti trovato alle spalle. Non potevi neanche tirargli una scarpata, ti staccava di 5 metri”.

Seguici anche su Instagram