• Tempo di Lettura:2Minuti

Era una sorta di lotta contro il tempo. Da diversi giorni la malattia di Sinisa Mihajlovic peggiorava sempre di più e pochi minuti fa è arrivata la notizia della morte. All’età di 53 anni il mondo del calcio, italiano soprattutto, perde una grande figura dopo l’annuncio nel luglio del 2019 della leucemia. Una malattia che Sinisa con tutte le sue più grandi forze era riuscito a domare per tornare sulla panchina del Bologna. Alla fine, il serbo si è dovuto arrendere. E’ arrivato l’annuncio della famiglia sulla sua scomparsa:

La moglie Arianna, con i figli Viktorija, Virginia, Miroslav, Dusan e Nikolas, la nipotina Violante, la mamma Vikyorija e il fratello Drazen, nel dolore comunicano la morte ingiusta e prematura del marito, padre, figlio e fratello esemplare, Sinisa Mihajlovic. Uomo unico professionista straordinario, disponibile e buono con tutti. Coraggiosamente ha lottato contro una orribile malattia. Ringraziamo i medici e le infermiere che lo hanno seguito in questi anni, con amore e rispetto, in particolare la dottoressa Francesca Bonifazi, il dottor Antonio Curti, il Prof. Alessndro Rambaldi, e il Dott. Luca Marchetti. Sinisa resterà sempre con noi. Vivo con tutto l’amore che ci ha regalato”.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News