• Tempo di Lettura:1Minuto

A Torino una giovane cameriera è stata vittima di una violenza sessuale da parte di un collega sul luogo di lavoro. Il tragico evento è avvenuto dopo che la donna aveva respinto le avances dell’uomo, specificando chiaramente che era già fidanzata.

La violenza

La violenza è avvenuto in un ristorante a Torino. La vittima, una ragazza di 25 anni, lavorava come cameriera da diversi mesi. Il suo aggressore, un collega di qualche anno più anziano, aveva iniziato a manifestare interesse per lei già da qualche tempo. Nonostante i continui rifiuti della giovane, l’uomo ha continuato a insistere, ignorando le sue parole ed il fatto che fosse impegnata sentimentalmente.

La ragazza non ha denunciato subito

La sera dell’aggressione, la ragazza si trovava nel locale per chiudere le operazioni di fine giornata. L’uomo, approfittando della situazione, l’ha trascinata in bagni e perpetrato la violenza. La vittima, in stato di shock, è tornata a casa in bici, ma è caduta e si è ferita. È stata ricoverata in ospedale, ma non ha detto nulla di quello che le era successo, ancora probabilmente sconvolta. Qualche giorno dopo ha confidato ad una sua amica l’orrore subìto e si è convinta a denunciare il collega.

Segui Per Sempre News anche sui social!