• Tempo di Lettura:1Minuto

A Chioggia, un uomo di 57 anni ha accoltellato l’ex fidanzata, una donna di 35 anni, durante il loro turno di lavoro presso una ditta per la gestione dei rifiuti. L’aggressore si è poi suicidato. L’aggressione è avvenuta intorno alle 10 del mattino di venerdì 10 maggio, secondo quanto riportato dal presidente della regione Veneto, Luca Zaia.

Fortunatamente, la vittima è stata prontamente soccorsa e trasportata all’Ospedale Angelo di Mestre, dove è stata ricoverata. Nonostante la gravità dell’attacco subito, si è appreso che la sua vita non è in pericolo.

Le prime informazioni raccolte suggeriscono che l’uomo abbia prima aggredito la donna con violenza fisica, per poi passare al gesto estremo dell’accoltellamento. Entrambi i protagonisti di questa tragica vicenda erano dipendenti della stessa società, Veritas, responsabile della gestione dei rifiuti nella zona.

Le forze dell’ordine hanno avviato immediatamente le indagini per fare luce sull’accaduto e stabilire le circostanze esatte dell’aggressione. Al momento, le informazioni disponibili sono ancora limitate, ma gli inquirenti stanno lavorando per raccogliere tutte le prove necessarie.

Segui Per Sempre News anche sui social!