“Mentre Manfredi si sottrae al confronto e sfugge alle regole democratiche, oggi scopriamo che l’ex assessore allo sport Ciro Borriello, candidato nel M5S a sostegno dell’ex rettore, ha tenuto un’iniziativa elettorale nello stadio caduti di Brema a Barra. Nei giorni scorsi anche noi avevamo chiesto di utilizzare lo stesso impianto pubblico, di proprietà del Comune, per la presentazione del nostro programma. Ma l’amministrazione comunale con una scusa pretestuosa ce lo ha impedito. Capiamo bene come funziona la macchina comunale a Napoli, tanto più in campagna elettorale. Prendiamo atto che anche i luoghi pubblici sono appannaggio di questa amministrazione e dei fedeli che la circondano. L’atteggiamento è l’emblema del modo in cui la sinistra intende il senso di responsabilità: le regole valgono solo per gli altri. Tanto più quelle che hanno imposto proprio loro. Ma il rispetto delle regole oggi a Napoli c’è o non c’è?”. Lo dichiara Catello Maresca (nella foto), candidato sindaco del centrodestra a Napoli.