• Tempo di Lettura:2Minuti

Omaggio ad Astor Piazzolla nel concerto di Marco Salvio (flauto) e Duilio Meucci (chitarra) di scena, per il ciclo “Babelicantes – suoni diversi dalla Torre di Babele”, venerdì 1 ottobre (ore 20.30) alla Chiesa di San Rocco a Chiaia. “Dagli Studi a un “Bordél” è il titolo della serata in cui il flautista napoletano Marco Salvio (nella foto) propone un programma interamente dedicato al genio di Piazzolla riproponendo, in un percorso di singolare fascino, i suoi “6 Tango Études” per flauto solo e, a seguire, con la partecipazione di Duilio Meucci, “Histoire du tango” per chitarra e flauto.

“La quintessenza della grande tradizione europea e l’irruenza del jazz – sottolinea Marco Salvio – incontrano il tango nelle partiture del grande, e qui ancor giovane, musicista argentino. Un giovane argentino, forse consapevole della nuova lingua musicale che sta nascendo che, a prima vista, sembra un pidgin, una mescolanza casuale, ma che però, grazie alla sua forza, si affermerà ben presto e in tutto il mondo come una lingua nuova, un Nuevo Tango”.  “Nuove le consonanze –  continua Salvio –  nuova la narrazione timbrica  (che emancipa il flauto da pericolosi stereotipi gusto pastello) in una serata nella quale mostreremo come “colto” e “popolare”, “esatto” e “non scritto” non siano che declinazioni della stessa parlata”.

“Babelicantes” è ideato e coordinato da Duilio Meucci e realizzato da Associazione Talenti Vulcanici e da Caméra Musique con la Fondazione Pietà de’ Turchini. Il concerto si inserisce quest’anno nella programmazione de “La Campania è Teatro, Danza e Musica”, progetto promosso da ARTEC e Sistema MED in collaborazione con SCABEC – Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival.