• Tempo di Lettura:3Minuti

Con l’aumento dei contagi da Covid-19, Governo  ha approvato nuove regole per rafforzare i controlli e arrestare la diffusione del virus: il Green Pass si sdoppia. È in arrivo il Super Green Pass, una versione più rigida dell’attuale certificazione verde che attesta l’avvenuta vaccinazione.


Il provvedimento entra in vigore da oggi 6 Dicembre e sarà valido fino al 15 Gennaio 2022.
Quindi, niente ristoranti, stadi o teatri per i no-vax anche dove vige la zona bianca, mentre per i  vaccinati o guariti dal Covid negli ultimi 6 mesi non ci sarà nessun divieto. Per chi ha fatto la terza vaccinazione, non  sarà necessario scaricare di nuovo il Green pass ’rafforzato’, infatti il Qr code resterà lo stesso, cambia la durata non più 12 ma 9 mesi. 
Da oggi il divieto e i posti non accessibili, per gli oltre 6 milioni di italiani non vaccinati saranno amplificati. La stretta sui movimenti dei non vaccinati verrà effettuata anche per prendere i mezzi pubblici dove,  sarà necessario avere almeno il Green pass “base”, ossia quello che si ottiene con il solo tampone molecolare (valido 72 ore) o quello antigenico che vale per 48. “Green pass, controlli impossibili sui bus”. Tutti questi controlli prevedono anche una fitta dislocazione di agenti sul territorio nazionale, creando così un ulteriore disagio.

Inoltre dal 5 Dicembre scatta, per diverse categorie, l’obbligo di vaccino. Dovranno sottoporsi al richiamo o alla terza dose il personale sanitario, i lavoratori delle RSA, i docenti, le forze di polizia, i militari, il personale del soccorso pubblico e dell’amministrazione sanitaria. La terza dose è consentita da cinque mesi dopo l’ultima somministrazione ed è aperta anche agli under 40.

Sarà possibile accedere ai locali pubblici al chiuso solo ed esclusivamente con il Green Pass Rafforzato. Queste restrizioni saranno valide anche in zona bianca. I locali cui hanno accesso solo vaccinati e guariti sono quindi i seguenti:
Locali di ristorazione al chiuso (bar, ristoranti, pub ecc.)
Eventi Sportivi
Feste e Discoteche, Cerimonie pubbliche.

Nella zona gialla, le discoteche restano aperte, e chi è dotato di Green Pass Rafforzato non avrà l’obbligo di sedere solo in quattro in un tavolo in bar e ristoranti. In zona bianca, sarà possibile accedere a palestre e piscine con il Green Pass Base, che sarà obbligatorio per accedere agli spogliatoi.

Con il test negativo si potrà continuare ad andare al lavoro, in palestra, pernottare in albergo ma poco altro. Non ci si potrà sedere al tavolo al bar.

Per accedere alle mense, sarà obbligatorio il Green pass Rafforzato. Il lavoratore privo di Green Pass all’interno dei locali di lavoro, rischia sanzioni dai 600 ai 1500 euro e la sospensione. Il datore di lavoro è sanzionato dai 400 ai 1000 euro se non controlla i suoi dipendenti.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it