Passo indietro del Governo: fino al 31 dicembre 2021 l’obbligo di esibizione del Green pass vale per chiunque acceda a scuola, tranne che per i genitori. Un dietrofront che ha entusiasmato il popolo di tutte le mamme e i papà.

Vittoria Casa e la sua proposta

Vittoria Casa (M5) presidente della Commissione Cultura alla Camera, ha presentato un ordine del giorno in cui chiede che si permetta ai genitori di poter prelevare i figli da scuola anche senza Green pass. “Nessuno deve sentirsi escluso dalla comunità scolastica– commenta Casa – sono d’accordo con la misura del Green pass: una forma di tutela che deve essere esercitata con buonsenso. Il Governo ha accolto il mio ordine del giorno che dispensa dalla richiesta della certificazione Covid tutti coloro che accedono agli edifici scolastici per un tempo opportuno a prelevare alunne e alunni. È appena iniziato un anno scolastico decisivo – conclude – nel quale soprattutto i più piccoli hannobisogno di sostegno e serenità. Genitori, nonni, studentesse, studenti, personale scolastico, dirigenti, docenti devono poter vivere la scuola come uno spazio senza tensioni, nel rispetto reciproco. Spero che il governo si attivi al più presto per dare seguito a quest’orientamento”.

La polemica dei genitori: dietrofront del Governo

Il dietrofront del Governo sulla certificazione verde, il primo da quando è stata introdotta, ha entusiasmato i genitori. Nelle scorse settimane si erano infatti moltiplicati i casi di genitori che avevano chiamato le forze dell’ordine, minacciato i presidi di denuncia. Anche protestato contro la norma che non permetteva di poter prendere i figli per portarli a casa.

Seguici anche su http://www.persemprecalcio.it