• Tempo di Lettura:2Minuti

Procedono le operazioni di smaltimento del centrocampo in casa Juventus: il brasiliano Arthur è l’esubero numero uno dei bianconeri, che da tempo stanno cercando di piazzare così da liberarsi di un ingaggio molto pesante. Considerando, inoltre, un reparto affollatissimo (9 giocatori) e l’imminente arrivo di Paredes, per la Juve diventa un obbligo inderogabile liberarsi di alcuni giocatori. Fagioli e Rovella sono in procinto di trasferirsi in prestito in qualche squadra di A per formarsi ancora di più, mentre per Arthur ci sono sirene estere. Dopo il passaggio sfumato al Valencia per questioni economiche, Sporting Lisbona ed Everton sono state le uniche che nelle ultime ore hanno fatto dei concreti sondaggi per il classe ’96.

Arrivabene ha chiarito che prima di un’entrata serve un’uscita, per quel che riguarda il centrocampo. Di conseguenza, Paredes aspetterà di volare verso Torino fino a quando non si sarà concretizzata la cessione di Arthur. Di sicuro, il brasiliano andrà via in prestito, considerando che per venderlo la Juve dovrebbe incassare 40 milioni di euro, somma che nessun club spenderebbe in questo momento per un giocatore involuto da tempo. A tre giorni dalla fine del mercato, la dirigenza bianconera ha fretta di mettere a posto gli ultimi tasselli per proseguire al meglio la stagione. In più, a breve Max Allegri dovrà diramare la consueta lista Champions, nella quale Pjaca, Rovella e Arthur sarebbero i prescelti per essere esclusi.

ARTHUR E UNO STIPENDIO TROPPO ONEROSO

Infine, da capire se la Juventus dovrà a smezzarsi l’ingaggio di Arthur con il suo eventuale nuovo club. Considerati i 5 milioni netti, i bianconeri potrebbero essere chiamati a corrispondere una parte degli emolumenti al brasiliano. Staremo a vedere come finirà quella che si preannuncia una vera e propria telenovela.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News