• Tempo di Lettura:2Minuti

Pochi giorni fa, in un incontro tra candidati politici, c’è stato un attacco sessista verso una donna candidata per il centrosinistra: “Stai zitta” le è stato detto da un suo stesso alleato.
A difenderla, ci ha pensato prontamente l’avversario politico.
Tutto questo è successo durante un incontro organizzato dall’associazione Kant Nomentana.

L’attacco aggressivo è stato perpetrato dal candidato presidente di Potere al Popolo del Municipio IV, verso la collega candidata del PD intimandogli “Stai Zitta”. Stefano Polastri, candidato per FI al IV Municipio, ha risposto prontamente difendendo l’avversaria politica. Lo ha raccontato in un post su Facebook : “l’aggressione ha lasciato tutti attoniti e la mia  reazione è stata pacata, ma incisiva “Non ti permettere questo atteggiamento contro una donna”.

Stefano Polastri è da sempre in prima linea contro la Violenza alle Donne e prosegue: “atteggiamenti del genere, ancor di più se messi in atto da chi si candida a rappresentare le istituzioni è deplorevole!

Negli anni le donne hanno compiuto molti progressi verso la loro partecipazione politica, ma ancora oggi, la rappresentanza femminile è molto scarsa negli organi decisionali politici.

Gli attacchi sessisti contro le donne impegnate in politica, sia candidate alle elezioni che elette, sono all’ordine del giorno.
Certe situazioni spiacevoli, non dovrebbero proprio accadere.

La percezione di dinamiche sessiste vengono evidenziate proprio nel ruolo che le  donne stanno assumendo nella società e ancora oggi, le donne sono vittime di molestie sessuali e violenza. In un Paese che professa la propria emancipazione culturale diviene intollerabile  l’inibizione alle donne di esercitare il loro diritto alla partecipazione politica.

seguici su persemprecalcio