• Tempo di Lettura:1Minuto

L’ex Ilva di Taranto dopo il mancato accordo tra Invitalia, il socio pubblico detentore del 32% delle quote dell’azienda, con ArcelorMittal è ormai prossima al commissariamento.
La multinazionale franco-indiana ha richiesto un concordato di riserva dove sarebbe rimasto come partner di minoranza, per evitare la gestione straordinaria.
Tuttavia, davanti a questo quadro, dovuto a mesi di trattative non andate a buon fine, Invitalia ha chiesto al ministero delle Imprese e del Made in Italy di avviare la procedura per il commissariamento.
Una misura non semplice ne per i fornitori, che dovranno essere tutelati da Sace per i pagamenti, ne e per i lavoratori che dovranno affrontare l’ennesimo cambio di gestione.
I sindacati saranno ricevuti questo pomeriggio a Palazzo Chigi per trovare una soluzione a riguardo, definendosi stanchi dei capricci della multinazionale.