• Tempo di Lettura:2Minuti

Il ritorno dei Playoff di Conference League per Vincenzo Italiano è stato di fuoco: la sua Fiorentina è riuscita a uscire dal De Grolsch Veste con uno 0-0 che, visto il 2-1 dell’andata, l’ha fatta approdare alla fase a gironi. Il tecnico viola ha commentato così la prestazione della sua squadra. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

“Missione compiuta, con sofferenza e un po’ di follia. Non possiamo sbagliare quei gol… Il Twente era una delle squadre più forti del sorteggio, non era semplice ma sono contento perché abbiamo battagliato e regaliamo questa qualificazione ai nostri tifosi. Se fossimo venuti qui senza proporre saremmo stati folli, abbiamo proposto e giocato. La nostra qualificazione è meritata, non aver subito gol in questa bolgia contro una grande squadra è un grande merito, bravo ai ragazzi”.

Le parole di Italiano a Jovic

“Se Terracciano non fa quella parata, andiamo ai supplementari con un uomo in meno. Qualcosina direi anche a Igor… Però siamo passati. Abbiamo avuto diversi palloni davanti al portiere, dobbiamo metterle dentro. Quello è un difetto sul quale migliorare”.

Cosa succederà nelle prossime partite

“Le prossime partite dovremo gestirle, più rotazioni riuscirò a fare e più avremo vantaggi. Milenkovic e Maleh hanno giocato perché Niko è una garanzia e sa recuperare in fretta, mentre Maleh anche oggi me lo sono ritrovato fresco. Sto cercando di dare minutaggio a tutti, sono contento. Bello coinvolgere tutti e vederli sorridenti, sapendo di poter contribuire. Su Terracciano-Gollini, abbiamo tante partite… Uno in campionato e l’altro in coppa è qualcosa di percorribile”.

Ecco il tweet della Fiorentina a onorare il ritorno in Europa dopo cinque anni.

Seguici anche su Instagram