• Tempo di Lettura:2Minuti

Gianfranco Gallo è il protagonista di “Un vizietto napoletano”, che andrà in scena dal 21 al 30 gennaio 2022 al Teatro Augusteo di Napoli. Lo spettacolo, prodotto da Prospet, è scritto, diretto e musicato dallo stesso attore napoletano, che interpreta l’artista omosessuale Butterfly. Insieme al compagno Antoine, è proprietario del Banana Blu, storica casa del teatro ‘en travesti’ napoletano. Tra i frequentatori del locale, c’è una giovane donna in cerca di suo padre, mai conosciuto, a cui la madre ne ha rivelato il nome. Il loro incontro darà quindi inizio a rivelazioni inaspettate, che metteranno alla prova Butterfly, impegnata nel frattempo ad affrontare le difficili condizioni in cui riversa la sua impresa.

“Nel 2000 – spiega Gianfranco Gallo – sentii di scrivere un lavoro ispirato a “La cage aux folles”, il testo del 1973 dal quale nel 1978 fu tratto il famoso film “Il Vizietto”. Al centro dello spettacolo vi è il mondo degli artisti gay en travesti. Persone, queste, che vivevano una sessualità e una vita libera, in un’epoca in cui nemmeno si pensava di poter parlare di diritti. Persone a volte imprigionate in un corpo a loro estraneo, altre volte potenti della loro cosciente ambiguità, ma sempre empatiche, estroverse, in superficie allegre. Lo spettacolo musicale al quale il pubblico assisterà è un tourbillon di situazioni comiche portate fino allo svolgimento finale. Un mix di personaggi, musiche ed esilaranti situazioni che sorprenderanno per la novità delle loro tinte. Ho cercato l’Umanità e non la caricatura fine a stessa. Ho reso ridicolo l’imbarazzo della gente cosiddetta ‘comune’ e non il ‘diverso’, che nel mio spettacolo è l’unica vera realtà ammessa e consentita”. 

Seguiteci su http://www.persemprenapoli.it e su www.persemprecalcio.it