• Tempo di Lettura:2Minuti

Guinness Women’s Six Nations, ieri pomeriggio allo Stadio Lanfranchi di Parma le Azzurre sono state battute 17-10 dalla Scozia nel quarto turno del Torneo.

Azzurre rimontate dopo l’iniziale meta di D’Incà, battute dalla concretezza nelle fasi statiche. Le scozzesi hanno preso il sopravvento in mischia e in touche togliendo possessi di qualità alle Azzurre. Il XV di Nanni Raineri ha pagato le tante occasioni sprecate palla in mano. La Scozia ora è terza in classifica a 8 punti, con Irlanda e Italia che inseguono a 6, grazie al bonus difensivo conquistato comunque da Italdonne..

Guinness Women’s Six Nations IV turno

Parma, Stadio Sergio Lanfranchi, sabato 20 aprile. ore 17.45, Italia Vs Scozia 10-17 (pt. 7-7)

Marcatori: pt. 32’ m D’Incà tr Rigoni (7-0), 34’ m Skeldon tr Nelson (7-7)
st. 64’ m Orr (7-12), 69’ m Rollie (7-17), 73’ cp Rigoni (10-17)

Italia: Ostuni Minuzzi; Muzzo, D’Incà, Rigoni, Granzotto; Madia (79’ Capomaggi), Stefan; Giordano (cap) (57’ Fedrighi), Sgorbini (70’ Locatelli), Arrighetti; Duca, Tounesi; Seye (70’ Gai), Vecchini (74’ Gurioli), Turani (57’ Maris)
all. Raineri

Scozia: Rollie; Lloyd, Orr, Thomson, McGhie; Nelson, Mattinson (59’ McDonald); Gallagher, Stewart (62’ McLachlan), Malcolm (cap); McMillan, Donaldson (70’ McIntosh); Belisle (52’ Clarke), Skeldon (75’ Martin), Wright (52’ Bartlett)
 all. Easson

arb. Cogger-Orr (NZRU)
Cartellini: 79’ giallo a Rollie (Scozia)
Calciatrici: Rigoni (Italia) 2/2, Nelson (Scozia) 1/3
Guinness Player of the Match: Lana Skeldon (Scozia)

Women’s Six Nations Italia Vs Scozia 10-17

Conferenza stampa post-match:

Giovanni Raineri, Responsabile Tecnico delle Azzurre: “Abbiamo fatto molti errori contro una squadra che ha saputo segnare sfruttando queste incertezza, dice Raineri. Ora ci aspetta una sfida importante con il Galles: lavoreremo duro per arrivare al meglio a Cardiff, dove troveremo una squadra altrettanto ostica”.

Elisa Giordano, Capitano delle Azzurre: “Sono soddisfatta di come ho approcciato alla gara da un punto di vista fisico: dopo un infortunio così importante è bene seguire degli step e ho potuto giocare la mia partita. Sicuramente avrei potuto fare meglio, ma il percorso di recupero al 100% è quello giusto. Eravamo cariche, il morale era alto perché avevamo finito il primo tempo con lo spirito giusto. Per questo abbiamo iniziato la ripresa cariche e determinate. Come detto, abbiamo fatto degli errori di troppo. Errori su cui lavoreremo sicuramente in settimana per non farci cogliere alla sprovvista nell’ultima giornata col Galles”.

Guinness Women's Six Nations
Guinness Women's Six Nations
Guinness Women's Six Nations
Guinness Women's Six Nations
YouTube player

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/persempre_news, https://www.youtube.com/@PerSempreNews