• Tempo di Lettura:3Minuti

Al Jeddah Circuit è andata in scena il penultimo atto di questo entusiasmante campionato di F1. Alla partenza grande spunto di Alonso con l’Alpine che ha passato 2 piloti. Lewis Hamilton sin dalle prime battute ha inanellato ottimi giri per mettere preziosi secondi tra sé e Verstappen. Il pilota della Mercedes ha segnato per 3 volte il miglior giro e l’ottimo lavoro di Bottas lo ha tranquillizzato. Al decimo giro, Mick Schumacker alla curva 23 ha sbattuto sulle barriere. Il pilota della Haas ha perso il controllo e non è riuscito a fermare la sua monoposto che è scivolata a causa della perdita del retrotreno. Grazie a questa situazione tutti i piloti delle prime posizioni hanno fatto la sosta. I meccanici di Lewis Hamilton hanno fermato il cronometro in soli 2.4 secondi, mentre Bottas in 3.4 secondi, un’enormità. Bene anche i meccanici della Ferrari che hanno chiuso in 2.4 secondi. Tattica insolita in casa Red Bull: Max Vertappen.

Foto ufficiale Twitter Formula1

A causa di questo incidente, dopo 3 giri in regime di Safety Car la gara è stata sospesa. Hamilton appena è sceso dalla vettura ha chiesto ai suoi meccanici se Max Verstappen poteva cambiare le gomme. La regola dice che in questi casi si possono cambiare le gomme. Pronti via e nuovo incidente! Coinvolti Mazepin, Russel e Perez. A causa di queste collisioni gara nuovamente sospesa. Durante la bagarre con Perez, anche Charles Leclerc ha rischiato di perdere il controllo della vettura. Grande è stata la partenza di Ocon che è riuscito ad inserirsi davanti a Verstappen e Hamilton.

Foto ufficiale Twitter Formula1

Alla ripartenza Verstappen ha passato sia Hamilton che Ocon e si è piazzato immediatamente in testa. Una partenza strepitosa per l’olandese che ha messo tutti in fila senza problemi. Dopo un giro il pilota della Mercedes ha superato Ocon e si è letteralmente lanciato su Max Verstappen. 23° giro incidente per Tsunoda che si è toccato con Vettel e a causa di questo incidente c’è stata la Virtual Safety Car. Per fortuna la gara è proseguita con la lotta tra i due leader di questo campionato. 26° giro Alonso si è girato ma senza problemi per fortuna e poco dopo Vettel ha perso dei flag a causa di un contatto con Kimi Raikkonen. Altro giro altra Virtual Safety Car a causa dei detriti della monoposto dell’Aston Martin. Dopo un paio di giri si è tornato a girare e la lotta è stata devastante. Tra giri veloci, e settori veloci entrambi hanno dato il massimo. Tra il 30° e il 37° giro è successo di tutto: prima il pilota della Red Bull ha accompagnato il pilota della Mercedes fuori la careggiata, e poi c’è stato un contatto. Dopo l’under investigation, il pilota della Red Bull è stato penalizzato di 5 secondi. In più il 7 volte campione del mondo ha sorpassato il talento olandese in pista. 47° ritiro per Vettel.

La gara è terminata con la vittoria di Hamilton davanti a Verstappen e a Bottas che ha preso la posizione su Ocon all’ultimo giro. Grazie a questo successo il pilota della Mercedes ha raggiunto a pari punti il pilota della Red Bull. Un finale pazzesco ci si aspetta nell’ultima gara. Le Ferrari si sono piazzate al settimo posto con Leclerc e ottavo con Sainz davanti a Giovinazzi.