• Tempo di Lettura:2Minuti

La serie di Harry Potter, in uscita su Max nel 2026, sta già avendo diversi problemi e neanche è stata scritta. Infatti, la scrittrice dei romanzi, J.K. Rowling, sembra abbia discusso con la dirigenza Warner Bros. Questo perché la casa di produzione vorrebbe un cast più inclusivo, mentre lei si sarebbe opposta con veemenza.

A quanto pare, la Rowling, troppo spesso contestata per i suoi tweet transfobici, vorrebbe mantenere l’essenza originale del romanzo. La scrittrice non vorrebbe che i suoi personaggi vengano completamente stravolti da questa nuova ondata di inclusività, sia sessuale che etnica. In questo modo vorrebbe che non vengano cambiati il sesso e o le etnie dei diversi personaggi rappresentati.

Harry Potter

Da diverse indiscrezioni, sembrebrerebbe che la contestazione della Rowling, stia facendo ritardare la produzione della serie tv su Harry Potter. L’idea della scrittrice sarebbe quella di tirare per le lunghe la realizzazione del prodotto, attendendo la vendità della Warner Bros.

Harry Potter: Warner Bros venderà il brand?

Infatti è da qualche settimana che gira una voce insistente riguardo la vendita della casa di produzione. Sembrerebbe che i piani alti stia cercando un compratore. Fra tutte la favorita per l’acquisizione di Warner insieme ai suoi brand sarebbe la Universal.

Harry Potter

La motivazione è semplice, Universal non vuole che la serie stravolga troppo la storia originale di Harry Potter. Perché in questo modo andrebbe ad intaccare e rovinare anche gli incassi delle attrazioni dei suoi parchi. Proprio gli Universal Studios fanno una grande fortuna con le attrazioni a tema Harry Potter. Se le persone dovessere iniziare a snobbare il brand, anche loro ne perderebbero.

Difficile pensare che Warner venda a Universal, anche se inanellato una serie di flop, come The Flash ed altri, ha anche incassato parecchio. Oppenheimer e Barbie fra tutti, ma non dimentichiamoci anche di prodotti come Jurassic World ed altri che stanno avendo ed avuto un grande successo.

Queste voci sono sicuramente da prendere con le pinze. Perché è certo che la Rowling non è nuova a questo tipo di idee e sarebbe da lei impuntarsi ed impedire la realizzazione della serie. Vedremo che cosa accadrà più avanti. La cosa certa è che l’uscita è prevista per il 2026, ma ancora non abbiamo un cast od un accenno di storia.