• Tempo di Lettura:2Minuti

Le organizzazioni di protesta dei trattori sono arrivate in Piazza San Pietro, e dopo l’Angelus, il Papa ha rivolto un messaggio ai manifestanti: “Saluto gli agricoltori e gli allevatori qui riuniti”. Tra i simboli della protesta, c’era anche la mucca Ercolina, che era circondata da molti pellegrini presenti. Sono stati scortati sia dagli agricoltori che dalla polizia fino a Via della Conciliazione, e poi hanno raggiunto il raduno degli agricoltori dove è stato portato simbolicamente un trattore.

“Il Vaticano e il Papa devono dare voce ai nostri problemi. Siamo qui simbolicamente, abbiamo portato un trattore e verrà anche la mucca Ercolina, che era a Sanremo”, dice all’ANSA Pietro Megna, uno dei portavoce degli agricoltori italiani. Una lettera è stata inviata anche al Papa.
“Con immensa gratitudine, La ringraziamo, Santo Padre, per averci accolto, e invochiamo il Suo sostegno e la Sua benedizione. Le offriamo un trattore, simbolo del nostro duro lavoro”, scrivono gli agricoltori nella lettera a Papa Francesco. “Per settimane, con orgoglio e tenacia, abbiamo protestato affinché il Governo e i cittadini ascoltassero la nostra proposta di riforma del settore agricolo”, aggiungono nella lettera.

La delegazione del Maf (Movimenti agricoli federati) è giunta nei pressi di piazza San Pietro con un mezzo agricolo: “Con questa benedizione, possiamo raccogliere la forza per trionfare in questa difficile partita”, affermano le organizzazioni di protesta dei trattori. Gli agricoltori lanciano un appello: “Siete tutti benvenuti, senza bandiere né trattori”.