• Tempo di Lettura:2Minuti

Il Gen. Vannacci è stato nominato Capo di Stato Maggiore del Comando Forze Operative Terrestri (COMFOTER). Vannacci dirigerà lo staff, da cui il nome in inglese Chief Of Staff (COS), del Comando “responsabile delle problematiche connesse alla generazione delle forze per le Operazioni, l’addestramento, l’approntamento, la simulazione, la validazione, certificazione e standardizzazione delle Grandi Unità e unità operative e le informazioni tattiche”[1]

Non è una promozione ad un incarico superiore ma è un impiego previsto per il grado, di Divisione, che riveste il Generale. Dalla pubblicazione del suo libro “Il Mondo al Contrario”, avvenuta ad agosto scorso, era stato messo a disposizione. Da allora ad oggi, il libro, un best seller parecchio criticato per i contenuti, ha venduto più di 200.000 copie. La nomina di Vannacci come la pubblicazione del suo scritto ha sollevato polemiche a tutto campo.

L’assegnazione del nuovo incarico, a partire da oggi 4 dicembre, mette le cose a posto dal punto di vista burocratico e, non da meno, formale. Perché la posizione a disposizione è sempre temporanea. Il suo prolungamento forse avrebbe potuto configurare una sorta di “mobbing” e pregiudicare una carriera comunque ancora “aperta”, non avendo il Generale compiuto nessun atto contrario né alla legge né al Codice dell’Ordinamento Militare. Un eventuale ricorso da parte di Vannacci avrebbe aperto un contenzioso che il Ministero della Difesa avrebbe quasi sicuramente perso. Forse qualcuno l’avrà fatto notare al Ministro della Difesa.

Costituzione e Codice militare.

L’art. 21 della Costituzione, che non fa distinzione tra i cittadini, lascia a chiunque libertà di esprimere il proprio pensiero in ogni forma, senza autorizzazione o censura. L’art. 1472 del Codice dell’ordinamento Militare, che si rifà alla costituzione, dice che i militari possono esprimere il libero pensiero con scritti e parole e comunque pubblicamente, col vincolo di non trattare argomenti a carattere riservato di interesse militare o di servizio per i quali necessità di autorizzazione.

La pubblicazione del libro non incorre in nessuno comportamento contrario ai due articoli. Si può parlare di opportunità di pubblicazione. Di fatti quasi tutti puntano su quest’aspetto oltre che su quanto viene espresso nel libro.

Non si sa ancora nulla dell’inchiesta aperta, almeno così è stato detto allora, ad agosto, a carico del generale da parte del Ministro Corsetto. Ed ancora legge o opportunità.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenewshttps://twitter.com/home


[1] Da sito Esercito-Comfoter.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/home