Si inaugura giovedì 14 ottobre la prima parte della programmazione del Ridotto del Mercadante, la sala al primo piano del teatro di Piazza Municipio, dove tra ottobre e dicembre 2021 andranno in scena spettacoli improntati ai diversi linguaggi della scena tra monologhi e performance teatrali.

Si parte dunque il 14 con il debutto in prima nazionale dello spettacolo L’ultimo nastro di Krapp di Samuel Beckett nella traduzione di Gabriele Frasca, diretto e interpretato da Tonino Taiuti (nella foto) su produzione del Teatro di Napoli-Teatro Nazionale, che resterà in scena fino a domenica 24. Autore tra i più amati dall’attore e regista napoletano – del quale dichiara di aver letto praticamente tutto, dal teatro ai romanzi ai racconti alle novelle alla poesia – questo allestimento de L’ultimo nastro di Krapp segna il primo incontro in palcoscenico di Tonino Taiuti con il teatro del drammaturgo irlandese, insignito nel 1969 del Premio Nobel per la letteratura, scomparso a Parigi nel 1989. Al debutto dello spettacolo è ispirata la mostra BECKET.T / Tra ombre e silenzi, circa trenta opere, tra pitture, sculture e disegni firmati da Tonino Taiuti, dedicati all’autore di Aspettando Godot e Giorni felici, allestita negli spazi del foyer del Teatro Mercadante, visitabile nel corso delle rappresentazioni del 14/24 ottobre di L’ultimo nastro di Krapp. L’inaugurazione è prevista alle 22.15 circa, dopo la prima del 14, presentata da Igor Esposito insieme a Tonino Taiuti.