Si può morire di Covid a scuola? La tragedia in Virginia, dove una bimba di 10 anni è morta per complicazioni di Covid-19 appena cinque giorni dopo aver iniziato a mostrare i sintomi, secondo i suoi genitori, che hanno affermato che la bambina sarebbe stata esposta al virus. La causa? Probabilmente il fatto che fosse “infermiera” in classe.

L’accaduto e il post su Facebok della madre

Teresa Sperry frequentava la quinta elementare della Hillpoint Elementary School a Suffolk, in Virginia. La sua insegnante le ha dato il lavoro di “infermiera”, ha scritto la madre della bimba, Nicole Sperry, in un post su Facebook dopo che Teresa è morta il 27 settembre. “Nostra figlia era perfettamente sana. E avrebbe continuato a essere qui se le persone avessero smesso di mandare i loro figli malati a scuola. Le hanno chiesto di accompagnare tutti gli studenti malati della sua classe all’ufficio dell’infermiera”. Teresa Speriha iniziato a sentirsi male il 22 settembre, hanno detto i suoi genitori, Nicole e Jeff Sperry. La settimana prima, la loro figlia gli aveva detto che era responsabile di scortare tutti i compagni di classe che non si sentivano bene fuori dall’aula. “E ha detto che se i bambini erano malati e avevano bisogno di andare a casa, doveva andare a prendere la loro borsa dei libri e ridarla ai bambini”.

La morte

I suoi sintomi sono iniziati con un mal di testa il primo giorno, seguito da febbre il giorno successivo, hanno detto i suoi genitori alla CNN . Nel fine settimana aveva una brutta tosse. Sua madre l’ha portata al pronto soccorso, dove hanno testato la bimba per lo streptococco e ha fatto il tampone per il Covid. Il test dello streptococco è risultato negativo. I risultati del Covid, poi tornati positivi, erano ancora in sospeso quando, nelle 24 ore successive, Teresa ha smesso di respirare e l’hanno ricoverata d’urgenza in un ospedale locale. Le condizioni di Teresa sono peggiorate ed l’hanno trasferita all’ospedale pediatrico delle Figlie del Re di Norfolk, dove è morta il 27 settembre.

Il ricordo dei genitori

Gli Sperry hanno descritto la loro figlia come qualcuno che ha sempre voluto aiutare, e hanno detto che non erano sorpresi che avesse assunto il ruolo di “infermiera” che le era stato assegnato.  Nicole Sperry ha condiviso un messaggio per chiunque dubiti ancora che il Covid sia una seria minaccia. “Abbiamo fatto tutto ciò che avremmo potuto fare e ora abbiamo perso una parte del nostro cuore – ha scritto su Facebook – ma il Covid è reale e non gli importa di chi prende”.

Cosa dice la scuola

Anthonette Ward, portavoce delle scuole pubbliche di Suffolk, ha dichiarato a The Virginian-Pilot che le regole scolastiche stabiliscono che gli adulti, non altri bambini, dovrebbero accompagnare i bambini che mostrano un possibile sintomo da Covid. “Il protocollo della Hillpoint Elementary School prevede che l’insegnante di classe o qualsiasi adulto contatti l’ufficio principale. Quando ciò si verifica, uno degli amministratori o un’infermiera della scuola verrà in classe a prendere lo studente. Stiamo ancora indagando per garantire che questo processo sia stato seguito con fedeltà”.

Seguici anche su http://www.persemprecalcio.it