• Tempo di Lettura:2Minuti

Non si placano le polemiche intorno alla scrittrice della saga di Harry Potter, J.K. Rowling, che si trova nuovamente al centro di uno tsunami mediatico. La scrittrice britannica è stata denunciata per i suoi comportamenti transfobici, ai quali non è nuova dopo diversi post su twitter.

La presentatrice tv britannica India Willoughby ha dichiarato pubblicamente di aver segnalato J.K. Rowling alla polizia per presunta transfobia. La conduttrice del talk show inglese, Loose Women, è la prima anchorwoman transgender della tv britannica. In un’intervista a Byline TV la conduttrice ha recentemente rivelato di aver sporto denuncia verso la scrittrice di Harry Potter, J.K. Rowling.

La notizia è il culmine di una faida in corso da anni tra Willoughby e Rowling sui social. L’autrice ha ripetutamente utilizzato il pronome sbagliato per riferirsi alla conduttrice, e quest’ultima ha definito quest’azione un crimine. La donna ha sporto denuncia verso la scrittrice, ecco che quanto riportato dalla conduttrice:

“Sono legalmente una donna. Lei sa che sono una donna e mi chiama uomo. È una caratteristica protetta, e questa è una violazione sia dell’Equalities Act che del Gender Recognition Act”.

Come affermato anche dalla polizia del Regno Unito, l’ostilità legata all’identità transgender può essere perseguita come crimine d’odio. La polizia ha confermato di aver ricevuto una denuncia a causa di un post, senza rivelare i nomi delle persone coinvolte.

Tutto è iniziato lo scorso 4 marzo, quando la scrittrice di Harry Potter, J.K. Rowling, ha postato un twitter contro India Willoughby, nel quale affermava che ‘non è diventata donna e sta giocando a fare una fantasia misogina maschile di ciò che è una donna’. La conduttrice ha dichiarato che le risposte sotto al post sono state ‘meschine e tra gli abusi peggiori che abbia mai visto sui social media’.

La Rowling non vuole gettare la spugna, ed ha minacciato di denunciare a sua volta la conduttrice per molestie:

“Consapevole del fatto che mentire alle forze dell’ordine è reato, dovrò semplicemente spiegare alla polizia che secondo me India è un classico esempio del narcisista maschile che vive in uno stato di rabbia perpetua perché non può costringere le donne a prenderlo per quello che lui pensa di valere”.

Segui Per Sempre News anche sui social!