• Tempo di Lettura:2Minuti

La Lazio esce sconfitta dall’Allianz Stadium nel confronto valido per le semifinali di Coppa Italia contro la Juventus. Nel primo tempo i biancocelesti hanno creato poche occasioni, perdendo Zaccagni dopo solo dieci minuti in seguito ad uno scontro con Gatti. Tra le poche occasioni prodotte nella prima frazione di gioco si segnala la traversa colpita nel finale da Luis Alberto. Nella ripresa la Juventus è scesa in campo con ben altro spirito riuscendo a segnare con Chiesa al 50′ e con Vlahovic al 64′. Il 23 aprile all’Olimpico i capitolini proveranno a ribaltare il risultato dell’andata sfruttando al meglio il calore del pubblico di casa.

Ai microfoni di Mediaset nel post partita di Juventus-Lazio Igor Tudor ha analizzato la sconfitta della sua squadra in Coppa Italia, come riportato da Lazionews24.

“Ci sono state un pò di problematiche, abbiamo fatto un primo tempo e un brutto secondo tempo. La Juve era diversa da tre giorni fa, noi abbiamo avuto un pò di problemi con Patric e Zaccagni. La loro fisicità è devastante. Ci sta, ma il 2-0 lascia aperto il ritorno. Buon primo tempo con personalità, Isaksen ha fatto due allenamenti, Adam uguale. Ci sono calciatori che hanno nel sangue i concetti passati. Ci vorrà tempo, oggi differenza enorme a livello fisico. Noi abbiamo fatto 90 minuti sabato e il primo oggi di grande livello. Col trofeo in mezzo loro sono differenti, hanno giocatori che valgono 100 milioni. Le caratteristiche dei giocatori sono importanti, lo sapevamo. Si migliora mano a mano durante le settimane. Ora c’è il derby, va accettato. Lavoreremo magari quando avremo qualche giorno libero. I gol presi derivano anche da un calo fisico, Casale ha dormito poco per la nascita del figlio ma doveva entrare. Le loro motivazioni erano al massimo e questa differenza si sente. Faccio i complimenti ai ragazzi, abbiamo perso 2-0 ma c’è il ritorno. Vediamo che succede“.