• Tempo di Lettura:3Minuti

Questa sera alle ore 21 la Juventus ospita il Maccabi Haifa per la terza giornata del girone H di Champions League. 

I bianconeri, ancora fermi a 0 punti dopo le sconfitte con Psg e Benfica, hanno l’obbligo di vincere per cercare di mantenere vive le speranze di passare il turno. Situazione analoga per gli israeliani che questa sera sperano di strappare, proprio all’Allianz Stadium, la prima vittoria del girone. 

Ma vediamo nel dettaglio le scelte tecniche dei due allenatori. 

JUVENTUS, MILIK OUT TORNA DI MARIA

Massimiliano Allegri, che nell’allenamento di ieri non ha provato la formazione per il Maccabi, è intervenuto nella consueta conferenza stampa pre partita insieme a Szczesny. 

Vedremo, visto che abbiamo 0 punti in 2 partite bisogna cercare di vincere. Non dobbiamo strafare come fatto col Bologna. Il Maccabi ha una rosa importante. Domani non è semplice, ha giocato molto bene a Lisbona col Benfica, facendo una partita molto buona soprattutto nel primo tempo.”

Queste le parole del tecnico che, obbligato a vincere, deve fare i conti con un leggero affaticamento muscolare di Milik che sarà in panchina. Nella rifinitura odierna saranno sciolti gli ultimi dubbi ma è quasi certo un ritorno al 4-4-2 con Szczesny tra i pali e davanti a lui i centrali Bonucci e Bremer, aiutati da De Sciglio e Danilo. A centrocampo Paredes e Rabiot comporranno la coppia mediana con Cuadrado e Kostic a completare il reparto. Torna dal 1’ Di Maria che affiancherà Vlahovic in attacco. 

4-4-2: Szczesny; De Sciglio, Bremer, Bonucci, Danilo; Cuadrado, Paredes, Rabiot, Kostic; Di Maria, Vlahovic.

MACCABI, ASSENTE SUF PODGOREANU

Il tecnico del Maccabi Haifa, Barak Bakhar, non cerca scuse per lo Yom Kippur il digiuno ebreo che stanno osservando alcuni suoi giocatori. 

“Io digiunerò, lo faranno alcuni giocatori, ma abbiamo una rosa ampia, anche stranieri che potranno giocare perché non ebraici. Ci saranno cambiamenti, rotazioni, anche sabato e contro la Juve in Israele. Ma credo nella rosa, avremo sempre un ottimo undici in campo e proveremo a fare una sorpresa. Siamo convinti di fare un buon risultato.”

Per lui spazio al 3-4-1-2 con Cohen tra i pali e davanti a lui Batubinsika, Goldberg e Seck. Lavi a centrocampo, con Chery sulla trequarti alle spalle di Pierrot e David. Assente Suf Podgoreanu, classe 2002 cresciuto nella Roma visto allo Spezia l’anno scorso. 

3-4-1-2: Cohen; Batubinsika, Goldberg, Seck; Sundgren, Mohamed, Abu Fani, Cornud; Chery; Pierrot, David.

La partita sarà trasmessa su Sky Sport Uno, Sky Sport 252 e Sky Sport 4k. 

ArbitroSandro Scharer

Assistenti: De Almeida e Zogaj

IV uomo: Alan Bieri

VAR: Fritz 

Avar: San

Seguici anche su Instagram