• Tempo di Lettura:2Minuti

“Il passato non esiste perché non è più, il futuro non esiste perché non è ancora ed il presente in quanto separazione tra le due cose che non esistono, non ha alcuna ragione di esistere. Luciano De Crescenzo”

Con questa emblematica frase, il compianto filosofo e scrittore partenopeo Luciano De Crescenzo, riassumeva la sua concezione del tempo. Sono passati due anni da quando la pandemia ha colpito la nostra nazione e sconvolto le nostre vite e le nostre abitudini, facendo sì che il futuro diventasse sempre più una speranza e sempre meno una certezza. Molte persone care sono andate via e l’ansia che da ciò scaturisce, sta mettendo a dura prova la nostra resilienza.

“Non comprenderai fino in fondo l’importanza dell’acqua, fino a quando il pozzo non sarà completamente asciutto” Con questo saggio proverbio indiano, possiamo affermare che a causa della pandemia, molti, purtroppo, hanno già riscontrato il totale prosciugarsi dei loro pozzi ed alcuni di questi, già conoscevano il valore dell’acqua a differenza di altri che nonostante già avessero il pozzo pieno, metaforicamente parlando, il valore dell’acqua non l’hanno capito e forse non lo capiranno mai.

Durante il periodo del lockdown abbiamo cercato conforto, rassicurazione e guida, attingendo al mondo dell’informazione e dagli esperti, che sembravano avere tutte le risposte salvo poi cambiarle il giorno dopo. Navigando nell’immenso mondo di internet che ha completamente sostituto le nostre relazioni sociali già di per sé minate ancor prima, ci siamo ritrovati più confusi di prima e con la convinzione sempre più in progress, che il nostro futuro è diventato una speranza alla quale giorno dopo giorno, ci aggrappiamo necessariamente, poiché, in caso contrario, come recitava un famoso film del compianto Massimo Troisi, “Non ci resta che piangere”.

Tuttavia, una cosa certa anche per le persone più ottimiste di questo mondo e che cioè anche se la speranza è sempre l’ultima a morire, la nostra vita e quella dei giovani del futuro, non potrà mai essere quella di prima, perché il mondo è cambiato e con esso anche il  nostro modo di vivere.    

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews