• Tempo di Lettura:2Minuti

Stefano Pioli ha presentato in sala stampa la sfida contro la Lazio, in programma domani sera all’Olimpico. Ecco le parole.

Con Leao ci ha parlato?

“Sì, sta bene”.

Che gara si aspetta?

“È una squadra con grande qualità, che arriva da una prestazione non soddisfacente, quindi saranno motivati. Possono essere messi in difficoltà giocando con intensità e determinazione per 95 minuti”.

l’Inter ormai ha vinto?

“Credo di sì per il primo posto. L’Inter sta facendo un campionato incredibile e hanno avuto un calendario difficile, in cui le hanno vinte tutte: superando quel percorso in modo così netto credo sia finita”.

Scudetto può arrivare nel derby?

“Voi siete dei fenomeni a far perdere energie: il 21 aprile è troppo lontano. Ora abbiamo la Lazio”.

Con l’Atalanta qual è l’analisi?

“Abbiamo analizzato le cose positive e anche quelle situazioni che non ci hanno permesso di vincere. Perché non abbiamo vinto? Non siamo riusciti a segnare un gol in più e ne abbiamo avuto le possibilità”.

Ci sarà turnover tra domani e giovedì?

“Lo Slavia è molto importante, li abbiamo visti ieri e li vedremo domenica contro lo Sparta. Ma per noi domani c’è solo la Lazio, non ci saranno cambiamenti in ottica di far riposare qualcuno perché la squadra sta bene; abbiamo recuperato tanti giocatori e siamo motivati. Poi dopo la Lazio avrò bisogno di tante possibilità di scelta”.

Sugli infortunati?

“Difficilmente sbaglierò: Calabria e Florenzi stanno bene e chi sceglierò farà bene. Reijnders sta bene, ma con l’Atalanta ho scelto Adli per alcune prestazioni che prende in fase difensiva. Ieri Tijjani non si è allenato perché è diventato papà, gli faccio gli auguri”.

Il 4-0 dell’anno scorso pesa?

“Non c’è bisogno di ricordarlo, sono cose che rimangono dentro”.