• Tempo di Lettura:2Minuti

Il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha presentato in sala stampa la sfida di domani contro il Monza, prevista a San Siro alle ore 18. Ecco le dichiarazioni complete

Cosa vuole vedere dalla sua squadra domani?

“Una cosa semplice: che la squadra giochi ai propri livelli. Domani inizia un troncone importante con 7 partite in 22 giorni e dobbiamo cominciare bene.

C’è emozione nell’affrontare Berlusconi e Galliani?

“Sì, c’è anche un aspetto un po’ romantico. Berlusconi e Galliani hanno fatto la storia del Milan. Noi, però, dobbiamo lasciare queste cose da parte. Devo fare i complimenti a Palladino perché ha dato subito identità al Monza”.

Come stanno gli infortunati?

“Quello che è successo a Theo e Zoe non è una situazione piacevole. I primi giorni era molto turbato e si sta scaricando sul campo: noi lo aiuteremo in tutto e per tutto, noi ci siamo. Siamo dispiaciuti per Mike: abbiamo valutato tutto il possibile, lui voleva giocare a Verona, avevamo controllato tutto, ma questo infortunio lo terrà fuori almeno fino a gennaio”.

E’ prevista qualche rotazione?

“Tengo conto che giocheremo 7 partite in 22 giorni: nessuno giocherà tutte le partite. Molti hanno giocato tanto, altri hanno giocato meno e stanno bene. Ho un gruppo di giocatori forti e se schiero uno al posto che l’altro non perdo valore tecnico e di personalità”.

Ha una spiegazione sui tanti infortuni?

“Sono situazioni che possono capitare, ma ho a disposizione un gruppo forte con i recuperi di Kjaer e De Ketelaere”.

La squadra si potrà distrarre per la Champions?

“Non lo temo. Ho visto giocatori molto motivati e attenti, non abbiamo parlato di Zagabria; conosciamo le difficoltà e le insidie di domani”.

Fisicamente come state?

“A Verona non siamo stati squadra compatta, non c’entra la condizione fisica: eravamo 5 dietro e 5 avanti e davamo la sensazione di essere meno performanti”.

Le critiche su Tatarusanu?

“È un giocatore esperto e maturo.”

Come procede l’inserimento di De Ketelaere?

“Charles è uno offensivo, può giocare in mezzo al campo, sul centro destra o sul centro sinistra: sarà utilizzato in queste posizioni. È possibile vederlo assieme a Diaz? Sì, è possibile. Più giocatori di qualità ci sono in campo più possibilità ci sono di vincere le partite”.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News