• Tempo di Lettura:2Minuti

Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa la sfida di Champions contro il Chelsea, in programma domani sera a San Siro. Ecco le dichiarazioni complete

Quanto conterà il fattore San Siro domani?

“Tantissimo, è fantastico giocare davanti ai nostri tifosi. Ci danno un sostegno ed energia prima, durante e dopo ed è un’arma in più che cerchiamo di portare in campo con noi”.

Cosa lascia il 3-0 di Londra?

“Dobbiamo dimostrare che è stato un singolo episodio e che non possa essere la normalità per il nostro livello. Eravamo delusi. Domani sarà un’altra partita, ma dobbiamo imparare dalle situazioni di settimana scorsa; abbiamo valutato gli errori, il Chelsea li ha sfruttati”.

De Ketelaere come sta?

“Charles ha avuto un risentimento e affaticamento, credo che difficilmente ci sarà domenica. Rientra Messias tra i convocati. Aspettiamo il risveglio muscolare di domani mattina per decidere la formazione”.

Dopo la Juve la squadra ha ripreso entusiasmo?

“Il Milan non deve vivere tra Chelsea e Juve, ma deve vivere le proprie partite secondo il proprio livello. Non dobbiamo essere preoccupati: sì delusi per Londra, ma domani è un’altra partita e noi dobbiamo riuscire a giocare al nostro livello”.

Sono passati tre anni da quando è qui: si aspettava di arrivare a questo livello?

“È stato un percorso in cui ci siamo e mi sono concentrato giorno dopo giorno; non è né scontato né giusto pensare troppo in là, ma lavorare bene sul presente per affrontare meglio il futuro. Il pensiero è stato quello di lavorare bene con il club e i giocatori: è questo il mio obiettivo e il mio percorso”.

Avete avuto poco tempo per preparare la gara di domani:

“È abbastanza semplice, avevo la partita di Londra da prendere in esame e l’ho fatto ieri mattina: in base alle posizioni di Londra abbiamo valutato se ci fosse qualcosa effettivamente da cambiare”.

Dest come sta crescendo?

“Arriva da un modo di giocare parecchio diverso dal nostro: il Barcellona ha molto più palleggio, gestione, tecnica, meno verticalità e aggressività; è normale serva un po’ di tempo di adattamento. Credo molto nelle sue qualità e presto arriverà anche il suo momento”.

Seguici anche su News e ultime notizie oggi da Italia e Mondo – Per Sempre News