• Tempo di Lettura:1Minuto

A Benevento un uomo è stato denunciato per aver messo in atto violenze e minacce verso moglie e figli dal 2013, dopo aver scoperto che il secondo figlio aveva una forma grave di autismo. La situazione non accettata da parte del padre è sfociata in un susseguirsi di comportamenti denigratori e minacciosi verso tutta la sua famiglia. Il culmine è stato raggiunto a dicembre 2023 quando la donna è stata aggredita dal marito che le ha messo le mani al collo. Dopo che il figlio maggiore è riuscito a difendere la madre, anche per lui sono arrivate minacce. La denuncia poi è stata sporta il 21 febbraio scorso.

La donna ha raccontato che le minacce e le aggressioni sono iniziate nel 2013 proprio a poca distanza della scoperta della patologia del secondo figlio. Per paura che la moglie chiedesse la separazione, l’uomo ha cominciato a minacciarla ancora di più. Per tutto questo la Procura di Benevento ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ad un uomo gravemente indiziato di maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie e dei figli.