La grande catena di fast food si inserisce nella campagna vaccinale contro il coronavirus con un progetto sanitario dedicato ai suoi dipendenti ed alle piccole aziende

Ti consigliamo questo – Audi prepara il ritorno a Le Mans

I vaccini da Burger King

Roma, Italia – La grande catena di ristoranti fast food, Burger King Restaurants, ha consegnato negli scorsi giorni agli organi competenti una richiesta per vaccinare il proprio personale in Italia. Si tratta di oltre 4000 mila dipendenti nei 175 ristoranti presenti sullo stivale tricolore.

Un’iniziativa che ha visto il favore del ministero del lavoro e delle politiche sociali, che vedrà vaccinate oltre 8000 persone. Il numero sale poiché proprio la grande catena ha deciso di offrire vaccinazioni anche ai ristoratori italiani con un fatturato minore di 500.000 euro e meno di 5 dipendenti a carico. Un’idea che potrebbe sicuramente spingersi oltre, e che non ostacola in alcun modo il piano vaccinale.

Burger King ospiterà in adeguati stand operatori sanitari e pagherà vaccini di tasca propria. Per prenotarsi è necessario registrarsi al sito torniamoconcorrenti.it, già attivo.

L’Ad di Burger King Restaurant Italia Alessandro Lazzaroni ha inoltre approfittato dell’intervista ad EFA News, il portale dell’European Food Agency, per cogliere “l’occasione di coinvolgere anche altri grandi player del settore a seguire questo nostro piccolo grande esempio. Solo in questo modo si darà un contributo rapido e incisivo alla ripresa di questo settore”.

Il piano vaccinale targato Burger King Italia è di sicuro apprezzato anche da Lino Enrico Stoppani, presidente di Fipe Confcommercio che definisce l’iniziativa della grande catena di ristoranti di vaccinare contro il COVID-19 “un passo importante”. Poi aggiunge: “La disponibilità di vaccini equa e non discriminatoria tra i diversi paesi è, soprattutto, un atto di civiltà – aprendo ad un tema scottante – e costituisce un prerequisito per ritornare rapidamente alla normalità, garantendo altresì quella leale competizione economica necessaria per la sopravvivenza di tanti settori produttivi in coincidenza con la data di riapertura del turismo”.

FONTE: EFA News

Ti consigliamo questo – Morto Pippo Della Vecchia, ha fatto la storia della Vela

Segui anche PerSempreCalcio.it