• Tempo di Lettura:2Minuti

Sessant’anni fa, esattamente il 20 aprile 1964, in uno stabilimento di Cuneo, veniva prodotto il primo barattolo di Nutella, la crema di nocciole e cacao che ha conquistato il mondo intero. La sua storia ha inizio proprio nella cittadina piemontese e più precisamente nello stabilimento Ferrero, dove Pietro Ferrero, ispirandosi al Giandujot, un dolce tipico piemontese, diede vita a questa crema spalmabile destinata a diventare un simbolo del made in Italy.

La Nutella non è solo un semplice alimento, ma un vero e proprio fenomeno culturale. Il suo gusto unico e la sua consistenza cremosa l’hanno resa protagonista di infinite colazioni, merende e spuntini, conquistando il cuore di grandi e piccini in ogni angolo del pianeta.

La sua popolarità è testimoniata dalle cifre: ogni anno vengono venduti oltre 350 milioni di barattoli di Nutella in più di 160 paesi del mondo. La crema è diventata un ingrediente versatile utilizzato in una varietà di ricette, dai dolci alle torte salate, passando per i gelati e i frullati.

Ma la Nutella non è solo gusto, è anche tradizione e memoria. Essa rappresenta per molti un ricordo d’infanzia, un simbolo di famiglia e convivialità. Il suo rituale di spalmatura sul pane, che sia bianco o tostato, è un gesto semplice che racchiude un mondo di emozioni e sapori.

Nel corso dei suoi 60 anni, la Nutella ha subito alcune modifiche nella sua ricetta e nel suo packaging, ma la sua essenza è rimasta invariata. Essa continua ad essere prodotta con ingredienti di alta qualità, come le nocciole provenienti da diverse parti del mondo e il cacao proveniente da Africa e America Latina.

La Nutella è un prodotto italiano che ha saputo conquistare il mondo intero, diventando un’icona del made in Italy. La sua storia è un esempio di come la tradizione e l’innovazione possano creare un prodotto di successo che non solo soddisfa il palato, ma evoca anche emozioni e ricordi.

Segui Per Sempre News anche sui social!