• Tempo di Lettura:3Minuti

Oggi veneriamo il Santissimo nome di Gesù. Nome che porta allegria, speranza e amore. La commemorazione è ricordata dalla Chiesa il 3 gennaio.

Gesù è il Salvatore. E’ il nome dato al Verbo Incarnato non dagli uomini ma da Dio stesso. l’Angelo del Signore a S. Giuseppe e disse:” Giuseppe, figlio di David, non temere di prender teco Maria come tua consorte, perché ciò che è nato in lei è dallo Spirito Santo. Darà alla luce un figliuolo, cui porrai nome Gesù, perché sarà Lui che libererà il suo popolo dai peccati “. Nacque il Bambino, otto giorni dopo fu circonciso, fu chiamato Gesù come era stato nominato dall’Angelo:” Cantate al Signore, benedite il suo nome, annunziate di giorno in giorno la sua salvezza. In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati “.

” Quando ci affligge la memoria dei peccati, quando il rimorso si fa sentire forte nella nostra coscienza, quando lo spavento degli eterni castighi ci assale, e il demonio cerca di farci precipitarci nella disperazione, pensiamo a Gesù, al nostro Salvatore. Gioia arcana entrerà nel nostro cuore e ci conforterà in Lui troveremo la forza e la luce: la luce che illumina, che salva, che santifica “.

Oggi veneriamo il Santissimo nome di Gesù

Gesù ci dice: Se chiederete qualcosa al Padre in nome mio, Egli ve la darà. ” O uomini, pare ci dica, di che temete? Se la vostra miseria vi fa arrossire, se temete pei vostri peccati il Padre mio, se non osate chiedere a Lui ciò che a voi sta a cuore, fatevi coraggio : chiedete in nome mio, e tutto vi sarà dato “. Gesù, Dio uguale al Padre, che si sacrifica su di una croce e agonizza fra atroci tormenti per noi. Egli, l’innocente, muore schernito e vilipeso da quelli stessi per cui dà la vita.

Il Padre gli diede un nome che è sopra ogni nome. A questo nome piegano la fronte gli Angeli ed i Beati del cielo, tremano le forze degli abissi, e riverenti si inchinano gli abitanti della terra. In pratica:

Non pronunciate mai invano il nome di Gesù; ma invocatelo con fede in ogni vostra necessità.

Preghiera:

Gesù mio, scrivete il vostro nome sul mio povero cuore e sulla mia lingua, acciocché, tentato a peccare, io resista con invocarvi; tentato a disperarmi, io confidi nei vostri meriti. Fate che il vostro nome mi infiammi d’amore, e sia sempre la mia speranza, la mia difesa e l’unico mio conforto.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/home