• Tempo di Lettura:3Minuti

Oggi veneriamo San Bernardino. Il sacerdote è nato l’8 settembre del 1380 a Massa Marittima, è morto il 20 maggio del 1444 all’Aquila. La commemorazione è ricordata dalla Chiesa il 20 maggio.

Discepolo di San Francesco d’Assisi nacque dalla nobile famiglia degli Albizzeschi nei pressi di Siena. Aveva tre anni quando perse padre e madre, si può tranquillamente dire che fu allevato alla scuola di Maria SS.ma. Cordiale con tutti, degna di menzione è la scena che si svolse un giorno tra Bernardo fanciullo e la cugina:” Sapete le disse tutto raggiante in volto che io sono tanto innamorato di una nobilissima Signora che darei volentieri la mia vita per godere della sua presenza e che se passassi un giorno senza vederla non potrei chiudere occhio nella notte?”, la cugna rimase stupita, ma capì subito che stava parlando della Santa Vergine.

Compiuto felicemente il corso di filosofia, si dedicò allo studio del diritto ecclesiastico e civile, ma soprattutto della Sacra Scrittura. Durante la peste del 1400 che per quattro mesi infestò Siena, Bernardino allora ventenne fu tra i generosi fedeli che si dedicarono con eroica carità a curare gli appestati, rimase per disposizione divina illeso dal morbo. Nel 1402 si unì ai figli del Poverello d’Assisi, dove un anno dopo emise la professione religiosa e nel 1404 celebrò la sua prima Messa. Il primo anno di sacerdozio lo passò nel convento del monte Amiata, dove si dedicò allo studio alla pietà. Nel 1417 era guardiano del convento di Fiesole e predicatore.

Oggi veneriamo San Bernardino

Tre argomenti trattava con predilezione: la carità, la devozione alla SS. Vergine, ed il SS. Nome di Gesù, di cui fu uno dei primi propagatori. Il Signore ne rafforzò la parola con i miracoli. Ricco di meriti se ne volò al cielo nel 1444 all’Aquila In pratica: “Impariamo da S. Bernardino una tenera e filiale devozione alla Madonna, cercando di conoscerla, amarla, imitarla, per andare a Gesù per mezzo suo, poichè « il devoto di Maria certamente si salva“.

Patrono dì:

Regione Abruzzo:

Gissi

Regione Basilicata:

Bernalda, Marsicovetere

Regione Calabria:

Morano Calabro

Regione Campania:

Morcone, Altavilla Irpina

Regione Emilia-Romagna

Carpi, Tornolo

Regione Lazio:

Trevignano Romano, Torrice, Piansano, Vicalvi, Filettino

Regione Lombardia:

Sesto Calende, Roncadelle, Colico, Rodigo, Casargo, Luzzana

Regione Marche:

Cartoceto, Offagna, Montegallo

Regione Molise:

Vinchiaturo, Civitanova del Sannio

Regione Piemonte:

Moncucco Torinese, Castelspina

Regione Sardegna:

Mogoro:

Regione Toscana:

Capalbio

Regione Umbria:

Montecchio, Montefranco

Regione Veneto:

Venezia

Protettore:
Ammalati ai polmoni, preghiere, pubblicitari

Preghiera:

O Signore Gesù, che hai accordato al tuo beato confessore Bernardino un amore particolare al tuo Santo Nome e alla Madre tua: dehl per i suoi meriti e la sua intercessione, infondi, benigno, in noi lo spirito del tuo amore. Bibl., Corra% Bernardino da Siena, Ed. Paoline.

Martirologio Romano:

Ad Aquila, nell’Abruzzo, san Bernardino da Siena, Sacerdote dell’Ordine dei Minori e Confessore, che illustrò l’Italia colla parola e coll’esempio.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/home