• Tempo di Lettura:2Minuti

Oggi veneriamo San Casimiro. Il Principe è nato il 5 ottobre del 1458 a Cracovia, è morto il 4 marzo del 1484 a Grodno, Lituania. La commemorazione è ricordata dalla Chiesa il 4 marzo.

Tra i tanti Santi morti in giovinezza, ricordiamo Casimiro figlio di Casimiro III Re della Polonia. Ricevette dalla madre una santa educazione, più tardi fu affidato al pio e dotto canonico Douglas per gli studi. Ebbe orrore per il lusso. Il santo Sacrificio della Messa e la devozione a Maria furono la sua delizia. In uno sfogo d’amore per la Madre compose un inno che recitò ogni giorno fino alla morte e lo volle con se anche nel sepolcro.

La notte per Casimiro fu il tempo dell’orazione e il dormire sul pavimento. Il popolo ungherese lo volle come Re, accettò solo costretto dal padre ma prima di giungere alla frontiera ebbe notizia della conciliazione avvenuta tra il popolo e l’antica dinastia, rifiutò quindi di procedere oltre. ritornò alla reggia paterna e ottenne il permesso di ritirarsi dalla corte, cominciò una vita di immolazione continua, unita intimamente a Dio ed occupata in cose spirituali che durò 12 anni.

Oggi veneriamo San Casimiro

Colpito dall’etisia, il volto divenne pallido. Conobbe per rivelazione il giorno della morte, si preparò con grande fervore, ricevuti i Ss. Sacramenti con trasporto di spiritosi spense nel a Vilna città principale della Lituania. La salma venne sepolta nella chiesa di S. Stanislao con onori principeschi. La tomba fu meta di continui e devoti pellegrinaggi, e fonte inesauribile di grazie e benedizioni. Centoventi anni dopo la morte si volle rimuoverne i resti mortali per esporli alla venerazione dei fedeli, ma meraviglia il corpo fu trovato incorrotto e intatto nelle vesti principesche in cui era stato avvolto. Canonizzato da Papa Leone X nel 1521, il popolo polacco lo volle come suo protettore.

Protettore dei:
Giovani

Preghiera:

O glorioso Casimiro, vi preghiamo che dall’alto del cielo vi prendiate cura di noi miseri mortali, difendendoci, proteggendoci, aiutandoci.

Martirologio Romano:

A Vilna, nella Lituània, il beato Casimiro Confessore, figlio del Re Casimiro, dal Papa Leone decimo ascritto nel numero dei Santi.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/home