• Tempo di Lettura:2Minuti

Oggi veneriamo Santa Giacinta Marto. La veggente di Fatima è nata l’11 marzo del 1910 a Aljustrel, Portogallo, è morta il 20 febbraio del 1920 a Lisbona. La commemorazione è ricordata dalla Chiesa il 20 febbraio.

Jacinta de Jesus Marto, settima figlia di Manuel Pedro Marto e Olimpia de Jesus, era una pastorella, diventò famosa assieme a suo fratello Francisco e alla cuginetta Lucia per essere stata testimone di alcuni eventi miracolosi, le apparizioni della Madonna. La vita di Giacinta cambiò il 13 maggio del 1917 quando a Cova da Iria nei pressi di Fatima, assistette alla prima apparizione di quella che oggi è conosciuta come la  Madonna di Fatima.

Giacinta dopo l’apparizione non ostante fosse giovanissima si diede anima e corpo allo spirito di sacrificio, si privò della merenda per aiutare i bambini di due famiglie bisognose, la preoccupazione più grande fu la salvezza delle anime dei peccatori per le quali pregava ininterrottamente.

Oggi veneriamo Santa Giacinta Marto

Così come aveva annunciato la Beata Vergine i ragazzi tornarono nel luogo dell’apparizione i successivi sei mesi, tutti i 13 del mese fino a raccogliere il Suo messaggio. Nella sua semplicità capì che l’inferno era una realtà terribilmente seria e che a lei era chiesto di impegnarsi perché tante persone potessero evitare un castigo così severo. Continuò a chiedere a Lucia: “Non si esce mai di là?” “No”. “E dopo tanti e tanti anni?” “No, l’inferno non finisce mai”. “E se noi preghiamo molto per i peccatori, Nostro Signore li libererà di lì? Poverini. Dobbiamo fare tanti sacrifici”.

Giacinta fu vittima dell’epidemia di febbre spagnola che la colpì assieme a tante altre persone, si spense all’età di 9 anni. Beatificata da Papa Giovanni Paolo II il 13 maggio del 2000, proclamata santa da Papa Francesco il 13 maggio del 2017 in occasione del centenario della prima apparizione. Le reliquie sono conservate nel Santuario di Fatima.

Un giorno, quando Giacinto e Francesco avevano ormai contratto la malattia che li costringeva a letto, la Vergine Maria venne a visitarli in casa, come racconta Giacinta: “A me ha chiesto se volevo ancora convertire peccatori. Le ho detto di sì. E, quando si avvicinò il momento della dipartita di Francesco, la piccola raccomandò: “Da parte mia porta tanti saluti a nostro Signore alla Madonna e di’ loro che sono disposta a sopportare tutto quanto vorranno per convertire i peccatori”.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://twitter.com/home