• Tempo di Lettura:2Minuti

Oggi veneriamo Santa Giovanna d’Arco. La vergine è nata nel 1412 in Francia, è morta il 30 maggio 1431 in Francia. La commerazione è ricordata dalla Chiesa il 30 maggio.

Incline alla vita austera e penitente: le sue compagne, che la vedevano condurre il gregge al pascolo, non avrebbero certo immaginato quale avvenire straordinario l’attendeva. Un giorno, mentre recitava l’Angelus, la fanciulla udì dalla parte della chiesa una voce pronunciare distintamente il suo nome:, Giannetta.

La voce era così penetrante e soave, che la fanciulla si commosse fino alle lacrime. Volse lo sguardo verso il santuario, e vide una gran luce, un personaggio dalle fattezze nobili e graziose, accompagnato da una legione di esseri angelici che ripeteva Giannetta, Giannetta, sii buona, pia, ama Dio e frequenta la chiesa. Le apparizioni si ripeterono e in Giovanna crebbe il desiderio d’essere più perfetta e di abbandonarsi all’azione della grazia. Dio le affidava la salvezza della Francia.

Oggi veneriamo Santa Giovanna d’Arco

conosciuta la sua missione, vinta dopo lungo tempo l’opposizione della famiglia, si presentò a re Carlo VII nella città di Chinet. Giovanna, forte della protezione divina, dopo infinite difficoltà e diffidenze, ebbe il comando di uno scaglione di truppe; ella riordinò quelle poche milizie, fece pregare il Signore, Dio degli eserciti, e mosse contro il nemico che fu sconfitto. Liberò Orléans. A Reims fece incoronare il re, ed essendo ormai conosciuta come Pulzella d’Orléans venne nominata Contessa del giglio.

Volse verso Parigi, vinse ancora, fu di nuovo il terrore degli Inglesi. a Compiègne, Giovanna tradita dai generali invidiosi, cadde nelle mani dei nemici, aveva 18 anni. Fu condannata ad essere arsa viva. Abbandonata da tutti, assistita soltanto da un religioso, salì il patibolo baciando il Crocifisso. Il 16 maggio 1920 Papa Benedetto XV la dichiarò Santa.

Pratiaca:

Quando Gesù parla, rispondiamo con il regale Profeta: «Pronto è il mio cuore, o Dio » (Salmo 56).

Preghiera:

Dio, che a difendere la Chiesa e la patria suscitasti prodigiosamente la beata Giovanna, deh! fà, per la sua intercessione, che la tua Chiesa, superate le insidie dei nemici, goda perpetua pace.

Martirologio Romano:

A Rouen santa Giovànna d’Arco Vergine, detta la Pulzella d’Orléans, la quale, avendo combattuto strenuamente per la sua patria, in fine, consegnata nelle mani dei nemici, fu con iniquo giudizio condannata ed arsa sul rogo, e dal Sommo Pontefice Benedétto decimoquinto fu ascritta nel numero dei Santi.

Seguiteci su https://www.facebook.com/persemprenews, https://x.com/persempre_news