• Tempo di Lettura:1Minuto

In un istituto di Palermo, 5 ragazzini hanno ripreso un loro compagno nei bagni mentre si praticava dell’autoerotismo. Il video è stato poi subito diffuso nella chat della classe e ad amici al di fuori, giungendo in pochissimo anche ai genitori della vittima. Addirittura, pare che uno dei ragazzi abbia mostrato il filmato ad un insegnante che avrebbe subito segnalato la cosa al referente. La Repubblica evidenzia che, dopo la denuncia da parte della madre del giovane ripreso, i colpevoli sono indagati per distribuzione di materiale pedopornografico e revenge porn. Grazie alle perquisizioni disposte dalle autorità, è stato ritrovato il telefono che ha girato il video, all’interno del quale compaiono distintamente anche i 5 ragazzi.

Segui Per Sempre News anche sui social!