Durante l’Angelus di oggi Papa Francesco ha lanciato un messaggio potente: «Niente plastica nel mare»! Il suo appello, mandato in onda durante la trasmissione A Sua Immagine su Rai Uno, ha seguito un servizio sulle operazioni di recupero di una rete fantasma dai fondali a opera dei sub di Marevivo. La rete, una spadara illegale di oltre 2500 metri, si trovava a 60 metri di profondità in un’area marina protetta e, grazie a Marevivo, non sarà più un pericolo mortale per gli organismi marini.

L’impegno di Marevivo

«La voce potente e universale del Santo Padre ci conforta», afferma Rosalba Giugni, presidente di Marevivo. «Il nostro impegno di quasi quarant’anni per tutelare il mare dai danni causati dall’uomo si sta finalmente divulgando nella sua drammaticità e il sostegno della personalità più credibile e riconosciuta nel mondo intero rappresenta un volano straordinario per affrontarlo con consapevolezza».