• Tempo di Lettura:2Minuti

Al termine di Pisa-Venezia, Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo ha commentato il pareggio casalingo contro i veneti. Ecco le sue parole.

Partire subendo gol purtroppo succede e dobbiamo fare ammenda di questo. Non eravamo neanche partiti male con un ottimo primo quarto d’ora, poi abbiamo sbagliato qualcosa che non sbagliamo mai sulla pressione. Dopo è subentrato l’aspetto psicologico, ma poi ci siamo ripresi. Fino al pareggio abbiamo fatto molto bene, mentre negli ultimi dieci minuti abbiamo faticato molto fisicamente. Nagy e Gargiulo erano entrambi ammoniti e siccome dovevamo fare una partita molto offensiva avevamo bisogno di giocatori che potessero fare anche fallo e sprecare un’ammonizione.”

Nel secondo tempo il Venezia ha messo dentro Busio e Johnsen che l’anno scorso giocavano in Serie A. Di positivo c’è che la squadra ha dimostrato il giusto carattere che serve in campionato, perché ritrovarsi sotto per la terza volta in casa non è semplice, invece abbiamo reagito bene e si è visto subito nel secondo tempo che avrebbe avuto la possibilità di pareggiarla. Non mi sono piaciuti invece gli ultimi minuti, eravamo in difficoltà e abbiamo anche rischiato di perdere. Ci siamo allungati e allargati in maniera troppo pericolosa ed è stato determinante Nicolas.”

Gli episodi del VAR non li ho rivisti, ma do merito a Gliozzi per aver avuto la freddezza di ribattere il rigore e fare gol. Per quanto riguarda gli assenti, Livieri ha mal di schiena, mentre Barba ha una piccola contrattura e non ha voluto rischiare. Poteva anche giocare, ma sarebbe stato troppo rischioso perderlo eventualmente”

Seguici anche su Instagram!