• Tempo di Lettura:2Minuti

Quali conseguenze per Università, Scuola e Ricerca

Si svolgerà giovedì 18 aprile alle ore 17, presso i locali della ex Distilleria “Culture District” di Pomigliano d’Arco, un’importante appuntamento per discutere la riforma del Titolo V della Costituzione e delle ripercussioni sul mondo dell’istruzione e della ricerca.

L’evento, organizzato da Uni Tre Pomigliano in collaborazione con ProLoco, ospiterà nella sala delle Capriate diverse personalità pomiglianesi e rappresentanti del mondo dell’università e della ricerca.

Coordinerà le attività Sebastiano Seneca, interverranno Francesca Marone ed Alessandro Ciasullo del dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II, Eduardo Riccio Avvocato amministrativista e Giovanni Russo Dirigente scolastico ed Assessore alla Cultura di Pomigliano.

È evidente che il tema mette in contrapposizione due grandi blocchi ideologici dell’odierna società; chi in Italia promuove unità e chi invece auspica un’accresciuta divisione, facendo passare per potenziamento regionale ciò che in realtà è solo un ulteriore frammentazione nazionale.

Combattere contro questa riforma significa lottare contro tutte le disparità che inevitabilmente ne potrebbero conseguire in ogni ambito, non solo istruzione e ricerca ma anche lavoro, salute, ambiente, energia, trasporti e finanza.

Il messaggio che gli organizzatori della manifestazione vogliono promuovere è che ovunque, nella nostra comunità, in Italia e in Europa, le parole d’ordine devono essere unione ed uguaglianza !!

L’appuntamento vedrà quindi la partecipazione di studenti, amministratori, dirigenti scolastici e cittadini, nella trattazione di un argomento estremamente importante ed attuale, divenendo occasione per stimolare profonde riflessioni e sensibilizzare la collettività su un tema di assoluta rilevanza.