• Tempo di Lettura:1Minuto

La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione al progetto del Ponte sullo Stretto, l’imponente infrastruttura che collegherà la Sicilia al resto del continente e, secondo le previsioni del governo, l’inizio dei lavori dovrebbero partire nella seconda metà del 2024.
Negli ultimi anni il tema è diventato un vero e proprio cavallo di battagli del centro-destra che ha investito per la realizzazione circa 6 miliardi di euro.
L’indagine è stata aperta dal Pm Alessia Natale inseguito ad un’esposto dei leader dei partiti di opposizione come Elly Schlein del Partito Democratico, Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana e Angelo Bonelli Alleanza Verdi e Sinistra.
La denuncia dei parlamentari di opposizione, presentata il primo febbraio, contiene nove pagine in merito alla progettazione del Ponte sullo Stretto ma al momento l’indagine è priva di indagati e di ipotesi di reato.