• Tempo di Lettura:1Minuto

A Ponza un 30enne romano – presumibilmente ubriaco – irrompe nella casa dei suoi vicini e violenta una giovane di soli 16 anni. La ragazza, come riporta Fanpage, condivideva l’appartamento con altre persone (si trovava probabilmente in vacanza con amici), ma era da sola al momento dell’aggressione e non ha avuto modo di fermarlo. L’uomo si trovava lì in qualità di lavoratore stagionale e risulta aver già dei precedenti criminali per spaccio e furti. La vittima ha allertato i carabinieri subito dopo la violenza ascoltandone la testimonianza. Le autorità sono riuscite a rintracciarlo grazie alla testimonianza della giovane e, in attesa della conclusione delle indagini, il malvivente è stato allontanato dall’isola. A seguito di ciò, è stata trasferita all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.