Washington, USAVia l’arazzo di Guernica dal Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite. Lo ha ordinato Nelson Rockefeller Junior, lo riporta l’agenzia giornalistica italiana Ansa. Il figlio dell’ex vice presidente degli Stati Uniti d’America ed esponente del Partito Repubblicano ha riportato alla sua famiglia il lavoro commissionato dal padre stesso nel 1955.

Ti consigliamo questo – Facebook chiede scusa all’Australia dopo l’oscuramento di siti Covid

La notizia è delle scorse ore. Rockefeller Junior ha fatto rimuovere l’arazzo di Guernica presente oramai da tre decenni davanti all’ingresso dell’ufficio del consiglio di sicurezza dell’Onu. L’opera, un tributo al celebre dipinto di Pablo Picasso, fu prodotta da Jaqueline de La Baume-Dürrbach. Il padre di Rockefeller Junior la fece installare come monito di pace e sensibilizzazione ad evitare guerre.

Il lavoro raffigura il bombardamento della città di Guernica nel 1937 da parte dei nazisti tedeschi e dai fascisti italiani. Emblematica la sua esposizione al Palazzo di Vetro. I ministri, presidenti e ambasciatori di qualsiasi paesi chiamati alle riunioni, passavano puntualmente davanti al capolavoro esposto in bella mostra.

Nonostante il peso dell’opera, però, Rockefeller Junior ha deciso di riprendersela. Adesso potrebbe scatenarsi una diatriba sulla prossima installazione da piazzare in uno spazio che da stamane resta vuoto. Probabile che i Paesi facenti parte dell’organizzazione trattino per avere un lavoro di un proprio artista.

FONTE: Ansa

Ti consigliamo questo – Draghi, ecco il nuovo Capo Dipartimento della Protezione Civile

Segui anche PerSempreCalcio.it