• Tempo di Lettura:2Minuti

La giornata perfetta per Jannik Sinner che vola in semifinale al Roland Garros e lo fa da n°1 del mondo.
Dopo due ore e mezza di gioco Sinner batte il russo Dimitrov con i parziali 6-2, 6-4 e 7-6. E’ il giorno perfetto per il tennista italiano, che si qualifica per la prima semifinale in carriera a Parigi, la terza a livello Slam dopo Wimbledon 2023 e Australian Open 2024. La prossima sfida sará contro il vincente della sfida Alcaraz-Tsitsipas.
Proprio mentre Sinner stava affrontando Dimitrov, Novak Djokovic ha deciso di ritirarsi dallo Slam a causa di un problema al ginocchio. Il campione serbo si ferma (per ora) a 428 settimane. Lunedì 10 è infatti la data da incidere nella storia, 10 giugno 2024, il giorno in cui Jannik Sinner e l’Italia raggiungeranno ufficialmente il punto più alto della storia del tennis. Jannik Sinner, a soli 22 anni, entra ufficialmente nell’olimpo dei grandi dello sport ed è il primo azzurro a salire in vetta al ranking ATP, nessuno ci era riuscito prima di lui. Prima di lui Nicola Pietrangeli e Adriano Panatta sono state capaci di ottenere il terzo e il quarto posto nella classifica.

Per diventare il nuovo numero uno al mondo, Jannik Sinner non ha dovuto raggiungere i vertici del Roland Garros. La notizia è arrivata dopo aver superato i quarti di finale contro Dimitrov. Questa prestazione ha avuto un impatto significativo sulla sua classifica, migliorando il risultato dell’anno scorso quando si era fermato al secondo turno. Tuttavia, è stato il ritiro di Novak Djokovic, il suo predecessore in vetta alla classifica ATP, prima dei quarti di finale contro Ruud, a rivelarsi decisivo.