• Tempo di Lettura:3Minuti

Ieri si è conclusa la 74esima edizione del Festival di Sanremo 2024 e, per la serata finale, gli artisti in gara sono saliti sul palco dell’Ariston, sfoggiando i loro “abiti più belli”. 

Ancora una volta, la musica e la moda sono strettamente intrecciate: il look dei cantanti accentua le loro performance vocali. Gli abiti a volte racchiudono le storie che stanno dietro alle canzoni in gara, e i brani, a loro volta, amplificano le note stilistiche di chiffon e paillettes.

LA SENSUALITÁ DELLE ARTISTE IN GARA

Sul palco dell’Ariston le donne hanno portato in scena un mix di sensualità e classe. A partire dalla vincitrice Angelina Mango, che ha indossato abiti Etro per tutte le serate e ieri aveva un ensemble composto da un body nero ricamato e una lunga gonna velata. La cantante nata nel 2001 è la pioniera di una tendenza molto diffusa a Sanremo: outfit ultra-sensuali caratterizzati da spacchi audaci e orli rivelatori, trasparenze voluttuose, scollature vertiginose e scintillii da cardiopalma. Annalisa bomba sexy con classe in Dolce & Gabbana, con reggicalze e gonna a pieghe velata o Alessandra Amoroso in una tuta di Roberto Cavalli nera con profonda scollatura sulla schiena e ricca di strass. La tendenza audace raggiunge il suo apice con l’outfit di Loredana Berté, una splendida 73enne le cui gambe sono enfatizzate dal mini abito piumato (abbinato agli occhiali da sole) di Valentino.

LA MODA MASCHILE AL FESTIVAL 

Il top futuristico con linee trapezoidali sul dolcevita in lurex, i pantaloni fluidi con gli stivali in pelle allacciati e affusolati. Il look di Ghali – disegnato da Francesco Risso per Marni – è il simbolo dell’eleganza d’avanguardia. Design raffinato con movimenti aggraziati che si affianca ai lussuosi smoking indossati da Amadeus in Gai Mattiolo e Fiorello, il co-conduttore della quinta serata, in Armani. Un plauso anche per la classe di Luca Argentero, ospite della serata, impeccabile ed elegantissimo nel suo completo Bulgari.

In ogni caso, questa edizione sarà ricordata anche per gli stili maschili irriverenti e non convenzionali. A cominciare dalla tendenza imperante del 2024: la modalità shirtless, cioè senza camicia. Un abbinamento perfetto per la performance dell’ospite d’onore Roberto Bolle. Vista anche in chiave più aggressiva e moderna con Il Tre. Mahmood ha sfoggiato questa tendenza con un abito Valentino appositamente disegnato dal Direttore Creativo Pierpaolo Piccioli. Per non parlare del look di Alessandro De Santis dei Santi Francesi in un completo bianco Dolce & Gabbana con pantaloni a vita alta a gamba larga e una giacca bolero aperta, ornata dalla collana Serpenti Viper di Bulgari sul petto nudo.