• Tempo di Lettura:2Minuti

71° Festival di Sanremo, “Napoli Mandolin Orchestra” e “X Eventi & Communication”: “Felici per la vittoria nella classifica dell’orchestra”

di Antonio Parrella

Nella serata dedicata alle cover ed ai duetti, Ermal Meta, insieme alla Napoli Mandolin Orchestra, ha conquistato il primo posto con la splendida interpretazione del brano “Caruso” di Lucio Dalla. Meta è balzato così provvisoriamente anche al comando della classifica generale del 71° Festival di Sanremo.
Nella graduatoria finale, invece, si è piazzato poi al terzo posto con la sua canzone “Un milione di cose da dirti”. Dietro il duo Fedez e Francesca Michielin e i Maneskin (vincitori di questa edizione).
“L’Ariston di Sanremo è stato per noi una vetrina importante ed emozionante”, sottolineano le sorelle Angela e Lucia Andolfo. “Ringraziamenti peculiari vanno al cantante big Ermal Meta e al maestro Diego Calvetti, per averci scelto. Speriamo che questa straordinaria occasione serva a rivalutare la cultura del mandolino a livello internazionale. Una battaglia, questa, che ci vede ogni giorno sempre in primo piano, in sinergia con la Napoli Mandolin’ Orchestra”, sostengono.
La Napoli Mandolin Orchestra con l’etichetta “X Eventi & Communication, aggiunge così un altro prestigioso successo al suo ricco e importante palmares. Ad esibirsi sul palco dell’Ariston, al fianco di Ermal Meta, oltre al maestro Mauro Squillante (presidente dell’Accademia Mandolinistica Napoletana), anche Olena Kurkina, Adolfo Tronco e Luca Petrosino.
Il brano “Caruso” di Lucio Dalla, è stato arrangiato in maniera egregia dal maestro Diego Calvetti. E insieme all’intensa interpretazione di Meta, ancora una volta ha dimostrato di essere un eccelso artista, accompagnato dal dolce arpeggio dei mandolini napoletani, ha regalato ai presenti in sala e a milioni di telespettatori un momento toccante, emozionante e da brividi.
“La partecipazione al Festival di Sanremo – afferma il maestro Squillante – è stata davvero una stupenda occasione che mancava nel carnet dell’Accademia Mandolinistica Napoletana, che con la sua Napoli Mandolin Orchestra rappresenta l’espressione professionalmente più qualificata nel panorama mandolinistico. “Un traguardo, questo, raggiunto con la preziosa collaborazione con la X-Eventi delle sorelle Angela e Lucia Andolfo che rappresenta proprio quella necessaria sinergia di cui avevamo bisogno e con la quale si possono coltivare anche tante ambizioni e raggiungere traguardi sempre più rilevanti”, conclude.