La Dad, il ritorno. O almeno per oltre 5mila alunni lombardi. Dopo due settimane di scuola infatti, ben 264 classi sono interamente in quarantena per la presenza di un caso Covid. Dopo una settimana erano 204: in sette giorni l’aumento è stato del 30%. L’ultimo decreto governativo stabilisce, infatti, che in caso di alunno positivo tutti gli studenti siano considerati contatti stretti e messi in quarantena, che dura 7 giorni per i vaccinati e i 10 per i non vaccinati. L’unica persona all’interno della classe non ritenuta un contatto stretto è l’insegnante, a cui viene fatto un tampone.

Le elementari

Numeri negativi per le elementari. Gli alunni oggi in quarantena sono in totale 5.149, la maggior parte dei quali nelle scuole primarie. Gli alunni delle scuole elementari risultano infatti i più colpiti dalle misure restrittive per effetto dei contagi, con 100 classi e 1.763 alunni a casa. Seguono le superiori, con 60 classi e 1.320 studenti, quindi le scuole medie con 46 classi e 1.041 alunni e le scuole dell’infanzia o nidi con 58 classi e 1.025 bambini. Gli operatori scolastici attualmente in quarantena sono 229. Nella sola Ats Milano le classi in Dad sono passate dalle 90 della scorsa settimana alle attuali 96, con 2.137 alunni a casa.

I test salivari a scuola

Intanto arrivano i risultati del test salivare: sono solamente 2 gli alunni risultati positivi sui 3.679 testati, come comunica la direzione generale Welfare della Regione Lombardia. Il test è stato proposto a 6.773 alunni tra scuole primarie di primo grado (elementari) e secondarie di primo grado (medie) e ha riscontrato dunque un’adesione pari al 60%.

I numeri

Rappresentano lo 0,3% dei 7,5 milioni di lombardi che hanno diritto al green pass per aver ricevuto due dosi di vaccino o il monodose Janssen o una sola dose post infezione Covid (a cui bisogna aggiungere chi ha contratto l’infezione negli ultimi sei mesi e che ha diritto a un green pass di 180 giorni e gli esonerati dalla vaccinazione, che in Lombardia sono circa 20mila). Di queste 22.442 segnalazioni, ne sono state risolte già 20.114: ne rimangono ancora da risolvere 2.328, di cui 1.164 sono in corso di verifica da Poste e altre 1.164 in lavorazione da Aria (che procede all’analisi delle casistiche e all’eventuale risoluzione o allo smistamento su Poste o ancora alla verifica con i flussi del ministero e dei centri vaccinali).

Seguici anche su http://www.persemprecalcio.it