• Tempo di Lettura:4Minuti

Le sorelle Selassié, protagoniste dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip, hanno sostenuto il provino per partecipare a Tale e Quale Show.

Diffusa la notizia del loro probabile ingresso nel cast, in molti hanno accolto con positività la scelta del programma canoro condotto da Carlo Conti su Rai Uno. Già nella scorsa edizione, gli autori avevano optato per l’inserimento di volti Mediaset, con l’intento di accrescere la visibilità della trasmissione. Difatti, con l’ingresso nel cast del talentuoso Pierpaolo Pretelli e di Stefania Orlando, gli ascolti di Tale e Quale Show schizzarono alle stelle.

Anche quest’anno la Rai ha pensato bene di trarre vantaggio dal reality più seguito d’Italia, il Grande Fratello Vip, sperando in una nuova impennata dello share. Tra i ‘vipponi’ di Alfonso Signorini che si sono presentati ai casting, c’erano anche Jessica, Lulù e Clarissa. Già all’interno della Casa di Cinecittà le sorelle avevano palesato il loro interesse in una futura carriera musicale. Tant’è vero che il direttore di Chi aveva concesso loro alcuni spazi per far si che le ragazze avessero l’occasione di realizzare il loro piccolo sogno nel cassetto.

Una volta terminata l’esperienza al GfVip, le principesse etiopi si sono dedicate a nuovi progetti lavorativi, senza mai abbandonare l’ispirazione di poter, un giorno, cantare su un palco per il loro pubblico. Tuttavia, gli autori di Tale e Quale Show hanno scartato le Selassié, spiegando che le ragazze abbiano sostenuto un provino non convincente. Ora, posso capire che Jessica, Lulù e Clarissa non abbiano la potenza vocale di Beyoncé, ma d’altronde nel programma in questione questo non ha alcuna importanza.

Chi ha seguito la trasmissione negli anni scorsi, saprà che i concorrenti sono seguiti dai vocai coach. Questi li aiutano a migliorare la propria estensione vocale e permettergli di interpretare al meglio i cantanti che vanno ad imitare. Del resto, è successo più volte che un partecipante non del tutto ‘intonato’ abbia eseguito con successo le cover di artisti musicali di alta caratura. E poi chi dice che i concorrenti non possano prendere lezioni di canto per migliorare?.

Per le Selassié non vale ‘largo ai giovani’?

Senza contare il fatto che la Rai, nello specifico, da alcuni anni ha assiduamente ribadito di voler ‘dare spazio ai giovani’. Lo ha fatto per Sanremo dove, da quando Amadeus ricopre il ruolo di conduttore e direttore artistico, sono stati presentati cantanti dalla bravura ‘discutibile’, scelti solo perché giovani e amati dalla Generazione Z. E sempre per accaparrarsi il pubblico giovanile, nella prossima edizione salirà sul palco dell’Ariston l’influencer Chiara Ferragni in veste di conduttrice. Eppure, non mi risulta che questo sia il lavoro di competenza della moglie di Fedez. Prenderà dunque delle lezioni, si suppone?. Ecco, lo stesso dovrebbe avvenire anche per le altre personalità dei social media e non solo per quelle che vantano milioni e milioni di followers.

Tra l’altro, la scelta di Conti e co. non è stata propriamente saggia se si pensa che le principesse etiopi sono molto amate su Twitter. La piattaforma per eccellenza in cui gli utenti del web commentano i programmi in onda sulla rete nazionale minuto per minuto. E Tale e Quale Show non ne è escluso.

Ciliegina sulla torta è stato l’annuncio della partecipazione di Valeria Marini, che andrà a sostituire le sorelle Selassié. Si, proprio colei che, da qualche anno a questa parte, ha anche un pò stufato, essendo ormai presenza fissa in ogni reality show. Probabilmente la scelta ‘stellare’ è stata dettata dallo share che il programma potrebbe registrare qualora la Marini dovesse intrattenere il pubblico grazie ai siparietti con Cristiano Malgioglio, confermato in giuria. Anche perché la ‘Valeriona nazionale’ non s può certo dire essere una cantante affermata, nonostante da anni ci stia provando.