Una notizia importante per tutti i ricercatori del mondo che vedranno l’appoggio della parte americana nel fornire informazioni ormai non più private sui vaccini e sul coronavirus

Ti consigliamo questo – DATI ISTAT: ECONOMIA IN SOFFERENZA

I fatti

Washington, Stati Uniti – Gli USA appoggiano la rinuncia sulla protezione della proprietà intellettuale per combattere il COVID-19. È questa la notizia del giorno in America. L’amministrazione Biden ha accettato di buon grado di sostenere la ricerca mettendo la conoscenza dei propri professionisti al servizio del mondo. Lo ha annunciato la Rappresentante per il Commercio Katherine Tai sul suo profilo Twitter.

“Circostanze straordinarie, richiedono misure straordinarie per supportare la lotta al COVID-19 e porre fine alla pandemia. L’amministrazione crede fermamente nella protezione della proprietà intellettuale – continua la Tai – ma pur di porre fine alla pandemia, gli stessi rinunciano alle suddette protezioni”. Dando così una svolta e un segnale a livello mondiale riguardo gli studi sul coronavirus.

Poi la rappresentante Katherine Tai continua sulla questione dei vaccini: “Poiché le forniture di vaccini contro il coronavirus per i nostri cittadini sono assicurate, l’amministrazione continuerà a cooperare con quanti più partner pubblici e privati al fine di espandere la produzione e distribuzione di antidoti contro il COVID-19”.

Ti consigliamo questo – Tribunale di Milano condanna Pfizer per farmaco che causa ludopatia

Le parole del direttore generale dell’OMS

Non tarda ad arrivare la risposta del direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus: “Questa mossa è una svolta monumentale per la lotta al coronavirus. Mi congratulo con gli Stati Uniti per una storica decisione volta ad avallare l’equità dei vaccini e la priorità dei cittadini ovunque nel mondo”, inizia il 56enne direttore di origini eritree.

“Ora dobbiamo muoverci tutti in rapidità e in modo ingegnoso. Con solidarietà dobbiamo fidarci dell’esperienza degli scienziati che hanno prodotto i salvavita contri il COVID-19”, termina Ghebreyesus .

FONTE: UPI

Ti consigliamo questo – Martedì 11 maggio: la protesta dei negozi nei centri commerciali

Segui anche PerSempreCalcio.it