• Tempo di Lettura:1Minuto

Andrea Stramaccioni, ex allenatore dell’Inter, ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport parlando in vista del big match di campionato di domenica sera Juventus-Inter. 

Questo un estratto delle sue dichiarazioni riportate da TMW: 

“L’Inter per suo stesso DNA ha possesso palla e gioco ma la Juventus, quando gioca in casa, ha una marcia in più. Per i nerazzurri è un primo match point stagionale, vincere allo Stadium è un segnale forte al campionato”.

Pesano più le assenze di Danilo e Locatelli per la Juventus o quelle di Pavard e Bastoni nell’Inter?
“Per lo spessore delle rose, direi quelle juventine. La Juve ha un organico meno profondo dei nerazzurri”.

La Juve ha davvero il vantaggio di non disputare le coppe?
“Delle squadre di Serie A nei primi undici solo il Napoli ha la qualità dell’Inter. La Juve è solida, organizzata, ha fame e meno da perdere”.

Chi saranno gli uomini decisivi?
“Chiesa e Calhanoglu”.

E la partita come finisce?
“Pareggio, si affrontano le due squadre più continue, con due tecnici italiani di grandissimo livello. Godiamocela!”.