• Tempo di Lettura:1Minuto

La vicenda dei sei scialpinisti scomparsi pochi giorni fa sulle Alpi svizzere ha avuto un tragico epilogo.
Nelle scorse ore, infatti, sono stati ritrovati i corpi di cinque sciatori elvetici sul Col de la Tete Blanche, a circa 3.500 metri di quota. Intanto la polizia cantonale del Vallese sta continuando le ricerche per l’ultimo disperso.
Le ricerche sono iniziate nel pomeriggio di sabato 9 marzo quando un parente di uno dei sei dispersi ha dato allarme non vedendo arrivare i propri congiunti.
Mentre intorno alle 17:19, come riportato dall’Ansa, uno dei scialpinisti dispersi era riuscito a segnalare la posizione; ma le pessime condizioni metereologiche e il pericolo valanghe di questi giorni hanno tardato i soccorsi.
Le vittime hanno tra i 21 e 58 anni e cinque di loro appartengono alla stessa famiglia, salvo una donna che veniva da Friburgo.
Secondo quanto riferito dal quotidiano svizzero Le Nouvelliste alcune delle vittime si stavano preparando in vista di un importante gara  di scialpinismo, la Patrouille des glaciers, che si terrà il prossimo mese di aprile.

Segui Per Sempre News anche sui social!